Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieUfficio StampaBarnabei (G.I Confindustria Abruzzo): E’ ora di dire basta alla corruzione e sancire l’indipendenza dai partiti politici

Barnabei (G.I Confindustria Abruzzo): E’ ora di dire basta alla corruzione e sancire l’indipendenza dai partiti politici

L’Aquila, 26 nov -“Basta con la corruzione. Da oggi il nostro impegno sarà diretto innanzitutto alla battaglia contro la corruzione perché la cultura del lavoro deve prevalere sulla cultura del malaffare. Abbiamo giovani talenti che devono emergere, eccellenze alle quali la nostra società deve fare spazio per poter vincere sui mercati interni ed internazionali.” Questo il messaggio lanciato oggi da Mauro Barnabei, neo presidente Giovani Imprenditori Confindustria Abruzzo, in occasione di una conferenza stampa tenuta oggi. “E’ ora di sancire la nostra indipendenza dai partiti politici se vogliamo essere forti sul nostro territorio e diventare protagonisti della crescita economica e sociale – ha aggiunto Barnabei – I giovani sono il futuro per la naturale propensione al cambiamento, alle idee nuove e all’innovazione in tutti i campi. Solo se lo vorremo fortemente, e in questo siamo tutti concordi, potremo per prima cosa mettere mano allo snellimento della burocrazia, un costo troppo oneroso per l’intero sistema produttivo, che si annida nei doppioni di enti, province, Comunità Montane e piccoli Comuni ormai fonti di sperperi che oggi il nostro Paese non può più sopportare. A pagare è la competitività di tutto il sistema imprese e di tutta la collettività. Un impegno nuovo è quello diretto in maniera precisa nei confronti degli Istituti di Credito, e fin d’ora posso già annunciare che abbiamo ottenuto la sospensione del versamento della quota capitale dei finanziamenti per dodici mesi”. Alessandro Addari ALESSANDRO ADDARI, Presidente Comitato Giovani Imprenditori di Pescara ha aggiunto “Amplieremo il sistema delle deleghe per competenza – ha aggiunto Presidente Comitato Giovani Imprenditori di Pescara – verrà assegnata la delega a chi ha una comprovata competenza in un certo settore, sì da raccogliere il miglior risultato senza che l’impegno confindustriale allontani troppo dalla propria azienda. La competenza resta un baluardo che intendiamo rafforzare per ottenere il meglio in ogni settore. A Pescara già stiamo lavorando per far capire alle imprese come migliorare il proprio rating e come interloquire con le banche, ma dobbiamo fare fronte a fenomeni gravi, qualche esempio: abbiamo perso 31mila posti di lavoro in un anno perché le nostre aziende sono sottocapitalizzate e non sono riuscite ad accedere al credito; abbiamo un tasso di disoccupazione pari all’8% cioè più alto della media nazionale, 158 è il numero medio dei giorni impiegati dalla Pubblica Amministrazione per onorare i debiti nei confronti delle imprese; 2 o 3 anni il tempo medio per le concessioni edilizie, quando non anche per i pagamenti.” “La nuova Presidenza – ha sottolineato Giuseppe Ranalli Presidente Comitato Giovani Imprenditori di Chieti- sarà provocatoria, innovativa, di stimolo per le imprese, la politica, la P. A. La legalità resterà al centro del nuovo mandato e saremo noi i primi a denunciare casi di malaffare. Perseguiremo la formazione, diretta innanzitutto agli imprenditori, finalizzata all’innalzamento del livello della cultura d’impresa. Energia e logistica avranno un’attenzione particolare perché si possa potenziare la produzione delle energie alternative: attualmente il programma di energia pulita è al palo a causa della normativa sui vincoli; e perché si possano implementare i processi di distribuzione delle merci attraverso un sistema infrastrutturale adeguato”. Il Presidente Comitato Giovani Imprenditori di L’Aquila, Alessandra Rossi ha precisato: “con Mauro abbiamo concordato diversi interventi diretti al Capoluogo aquilano colpito dal tragico evento sismico del 6 aprile. Dobbiamo ricostruire un tessuto sociale e, insieme, produttivo che sia governato dalla legalità. Già siamo intervenuti per la ricostruzione della scuola della Dottrina Cristiana e abbiamo scelto una scuola d’infanzia proprio per dare un segno preciso: seminare cultura d’impresa dalla base”. “Coraggio, innovazione, denuncia di casi di illegalità o malaffare – ha concluso Giuseppe D’Amico, Direttore di Confindustria Abruzzo Una novità. Da quest’anno saremo impegnati in prima linea sullo Sviluppo e Cooperazione tra i Paesi del Mediterraneo, per noi una vera opportunità per esportare tecnologia e competenze di casa nostra” Tra i presenti alla conferenza stampa di oggi: Michele Scasserra, Presidente regionale G.I. Molise, Nicola Montanari, responsabile nazionale del gruppo di lavoro Marketing Associativo ed il Vicepresidente nazionale dei Giovani Imprenditori, Alberto Marenghi che – dalle ore 15 di oggi sempre presso Confindustria Pescara – tengono una conferenza organizzata dai G.I. di Pescara su Casi e modelli di marketing associativo per il rilancio della competitività delle imprese e dei territori.

 

 

 

 

QUOTIDIANO LEGGIMI

 

Mauro Barnabei, Giovani Industriali Abruzzo: sancire la nostra indipendenza dai partiti politici

 

giovedì 26 novembre 2009 16:42

“Basta con la corruzione. Da oggi il nostro impegno sara’ diretto innanzitutto alla battaglia contro la corruzione”. Lo ha detto il neo Presidente Giovani Imprenditori Confindustria Abruzzo Mauro Barnabei , “perché la cultura del lavoro – ha aggiunto – deve prevalere sulla cultura del malaffare. Abbiamo giovani talenti che devono emergere, eccellenze alle quali la nostra societa’ deve fare spazio per poter vincere sui mercati interni ed internazionali. E’ ora di sancire – ha concluso – la nostra indipendenza dai partiti politici se vogliamo essere forti sul nostro territorio e diventare protagonisti della crescita economica e sociale”.

 

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Condividi