Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieL'industrialeBANCA DATI “COLLABORAZIONI E DECENTRAMENTO PRODUTTIVO”

BANCA DATI “COLLABORAZIONI E DECENTRAMENTO PRODUTTIVO”

La Banca Dati Collaborazioni e Decentramento Produttivo è il frutto di una collaborazione tra Confindustria e le Associazioni territoriali e di categoria del sistema confederale, con lo scopo di favorire l’incontro tra domanda e offerta di collaborazioni tra imprese. La Banca Dati può essere liberamente consultata, da tutte le imprese interessate, nel sito di Confindustria (www.confindustria.it), attraverso il link collaborazioni produttive.

Tale potente strumento, che ha richiesto oltre un anno di lavoro, è articolato su quattro settori produttivi (meccanico, elettrotecnico/elettronico, tessile/abbigliamento, gomma/plastica). Nel suo ambito è possibile effettuare, per ciascun settore, ricerche mirate a specifiche forme di collaborazione sia a livello nazionale che per regione e provincia:

  • realizzazione prodotti/servizi (parti componenti, ecc.) per conto di terzi;

  • lavorazioni/attività per conto di terzi;

  • affidare, in qualità di committente, la realizzazione di prodotti/servizi (parti, componenti, ecc.) a terzi;

  • partecipazioni a consorzi tra imprese per l’integrazione delle produzioni;

  • sviluppo insediamenti produttivi in collaborazione con partner;

  • attivazione nuovi canali di vendita/distribuzione dei propri prodotti;

  • altre forme di collaborazione.

 

440 imprese, 43 associazioni/unioni territoriali, 1 Federazione regionale (Veneto), 1 federazione di settore (ANIMA): questi pochi numeri sintetizzano i risultati finora raggiunti dal progetto “collaborazioni e decentramento produttivo”. Da quando la Banca dati è consultabile nella parte pubblica del sito CONFINDUSTRIA (marzo 2000), l’interesse delle imprese e delle associazioni si è sensibilmente accresciuto: nell’arco degli ultimi mesi è raddoppiato il numero delle aziende presenti in Banca Dati ed è aumentato del 30% quello delle Associazioni interessate a partecipare al progetto. Il grado di consultazione può ritenersi più che soddisfacente: nella media degli ultimi tre mesi circa 1200 accessi al mese.

Allo stato attuale sembra che le aziende associate della provincia di L’Aquila non ancora abbiano risposto positivamente all’iniziativa nonostante le comunicazioni in merito da parte dell’Unione Provinciale. Cogliamo l’occasione per invitarle di nuovo a consultare la banca dati e, se interessate, ad inserire la propria azienda nella “vetrina virtuale” che il sistema associativo offre (le richieste di inserimento vanno inoltrate al dr. Francesco De Bartolomeis e saranno effettuate previa compilazione di un questionario da parte dell’azienda). (F.D.B.)

Print Friendly, PDF & Email

Condividi