Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieL'AquilaAvezzano. Burgo: i lavoratori tornano a sperare. L’imprenditore Lombardi pronto a entrare nella Newco

Avezzano. Burgo: i lavoratori tornano a sperare. L’imprenditore Lombardi pronto a entrare nella Newco

Per la vertenza occupazionale che interessa la cartiera Burgo di Avezzano arriva la svolta decisiva. Questa mattina il management dell’azienda ha comunicato che il consiglio di amministrazione del Gruppo Burgo ha dato via libera al periodo di sperimentazione per avviare la partnership con un imprenditore che da anni opera nel settore del cartone e degli imballaggi. La nuova avventura della cartiera marsicana, che a questo punto sara’ sottoposta ad un processo di riconversione, guardera’ il campo in espansione degli imballaggi e della lavorazione industriale del cartone. L’annuncio e’ stato dato nel corso di una riunione convocata dal vicepresidente della Giunta regionale, Giovanni Lolli, alla presenza del sindaco di Avezzano, Giovanni Di Pangrazio, e del vicepresidente della Provincia, Nicola Pisegna. Nella sostanza, nei prossimi tre mesi se l’interessamento dell’imprenditore dovesse tramutarsi in atti concreti, nascerebbe una newco che andrebbe a convertire l’insediamento di Avezzano nella produzione di cartone e imballaggi. All’interno della newco ci sara’ il nuovo imprenditore e la stessa Burgo che vi parteciperebbe con una joint venture. Non solo, Burgo ha poi annunciato che non intende abbandonare Avezzano mantenendo la produzione grafica (il suo asset tradizionale) e attivando la terza taglierina che porterebbe al ritorno in fabbrica di alcuni lavoratori attualmente in contratto di solidarieta’. “Ci troviamo di fronte ad una bella notizia – ha commentato Lolli – perche’ possiamo essere fiduciosi che alla fine di gennaio nascera’ una nuova societa’ destinata ad assorbire il personale ex Burgo ora in contratti di solidarieta’ o in mobilita’. Dal management della Burgo – ha proseguito Lolli – abbiamo ottenuto rassicurazioni che il nuovo imprenditore e’ solido e da anni inserito nel settore. Si tratta dell’imprenditore Lombardi con il quale nei prossimi giorni, insieme con il sindaco di Avezzano, avviero’ contatti per sondare le sue intenzioni. Facendo un viaggio a ritroso, solo un anno e mezzo fa al ministero dello Sviluppo economico si apriva una vertenza che parlava di cassa integrazione per 300 lavoratori per cessazione attivita’, oggi la situazione e’ diversa e soprattutto le prospettive ci fanno essere ottimisti”. Negli ultimi 18 mesi, hanno spiegato i vertici della Burgo, l’azienda e’ stata interessata da un delicato e faticoso processo di ristrutturazione finanziaria che ha portato ad un nuovo Cda e una nuova governance.
“E’ il giorno della speranza per i lavoratori della Cartiera Burgo e per il territorio della Marsica intera”: queste le parole del sindaco di Avezzano, Giovanni Di Pangrazio, a margine dell’incontro per definire il futuro della Burgo, che si e’ svolto questa mattina a L’Aquila, negli uffici del Palazzo di “vetro”, dove con Di Pangrazio erano presenti Giovanni Lolli e Nicola Pisegna Orlando, rispettivamente vice presidente della Regione Abruzzo e della Provincia dell’Aquila, il presidente del Consiglio comunale di Avezzano, Domenico Di Berardino, l’amministratore delegato della Burgo Gruppo S.p.a., ing. Paolo Mattei, insieme a Rsu e rappresentanti sindacali. “Dopo numerose riunioni in cui paura e incertezza avevano la meglio – afferma il sindaco – finalmente e’ in arrivo l’esito in cui tutti speravamo. Secondo quanto riferito dall’ing. Mattei dovrebbe essere Lombardi, gia’ imprenditore cartaio, il partner di maggioranza della “Newco” (nuova compagnia), che avra’ a disposizione 90 giorni per procedere con l’iter amministrativo del caso ed entrare ufficialmente in quota. Dopo anni di buio, finalmente uno spiraglio per i lavoratori che potranno essere reimpiegati e, con l’avvio della terza taglierina, anche il personale con i contratti di solidarieta’ (in scadenza il 31 maggio 2016, ma grazie a un piano industriale specifico verranno di certo prorogati), potra’ essere riassorbito. Mattei ha comunicato anche la dilazione della gratuita’ del servizio degli alloggi ai dipendenti fuori sede fino al 31 maggio 2016, prevedendo di attivare la nuova compagnia per l’autunno dell’anno prossimo. Il lavoro sinergico tra istituzioni, sindacati e impresa – osserva Di Pangrazio – ha prodotto il risultato tanto atteso che dimostra che la Marsica e’ una terra in cui credere, programmare e investire. La ripresa della Burgo e della produzione potrebbe voler dire la nascita di nuove potenzialita’ e, magari, a medio termine, la creazione di nuovi posti di lavoro”. Durante la riunione, e’ stato istituito un tavolo permanente con tutti i soggetti coinvolti, gia’ fissato per i primi giorni di dicembre.

Print Friendly, PDF & Email