Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieChietiAtessa, Honda resta. Successo per tavolo al Ministero

Atessa, Honda resta. Successo per tavolo al Ministero

Questa mattina, presso la sede del Ministero dello Sviluppo Economico di Roma, alla presenza del management italiano e giapponese della Honda, è stato sottoscritto l’accordo quadro che delinea il futuro dello stabilimento di Atessa. L’accordo, che vede la firma delle Organizzazioni Sindacali, è stato sottoscritto dal Vice Ministro, Claudio De Vincenti.

Con la sottoscrizione dell’Accordo si stabilisce quanto segue:
per quanto concerne la gestione degli esuberi, si definisce che l’Azienda avvierà una procedura di mobilità per un numero massimo di 170 persone che, saranno individuate applicando il solo criterio della non opposizione al provvedimento di mobilità (volontarietà del lavoratore). I lavoratori che dovessero decidere di aderire, verranno supportati con diverse forme di salario incentivante e con la creazione di percorsi capaci di generare opportunità di lavoro; tra le quali: stagionalità e lavoro autonomo legato all’Azienda.

Il giudizio che viene espresso è positivo. Oltre a quanto rappresentato, si stabilisce che nei prossimi tre anni la Casa Giapponese supporterà con tenacia lo stabilimento atessano; è definito il trasferimento verso Atessa di tre nuovi modelli considerati fiore all’occhiello per la Honda (il primo nel 2013, il secondo nel 2014 e l’ultimo nel 2015). La Casa Giapponese, attraverso la sottoscrizione dell’accordo, ha ufficializzato nei fatti il progetto che vede Atessa quale unico stabilimento europeo. E’ stato quindi scongiurato il possibile rischio di chiusura del nostro sito produttivo.

Print Friendly, PDF & Email