Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieChietiAtessa, Cler Sud: accordo raggiunto dopo sciopero

Atessa, Cler Sud: accordo raggiunto dopo sciopero

«L’accordo raggiunto con la direzione Cler Sud di Atessa (Chieti) dimostra ancora una volta che non bisogna cedere ai ricatti, così come Fim e Uilm hanno fatto col gruppo Fiat». È quanto dichiara Davide Labbrozzi, segretario provinciale di Chieti della Fiom Cgil, il quale aggiunge:«dalla crisi si esce rafforzando i diritti di coloro che lavorano e non indebolendo un quadro già precario. La crisi che attanaglia le aziende è innanzitutto economica, bisogna rafforzare chi in questo sistema permette all’economia di muoversi. Accettare i ricatti delle aziende che propongono la ricetta del taglio significa soffrire di miopia politica acuta. La Fiom – prosegue Labbrozzi – continuerà a lottare per difendere il sistema dei diritti». Per la Fiom lo sciopero ad oltranza di sette giorni alla Cler Sud, del gruppo Cler Prem, per protesta contro il mancato pagamento del premio di produzione e dei ticket mensa è senza precedenti. La crisi alla Cler Sud, che produce sedili per le più importanti case produttrici di locomotive e vagoni d’Europa, si è concluso con accordo raggiunto con le organizzazioni sindacali ed Rsu. L’azienda si impegna a trasferite da Vicenza ulteriori lavorazioni che permetteranno al sito di Atessa di acquisire il mercato svizzero; tale operazione consentirà allo stabilimento atessano di accrescere il fatturato di 2 milioni di Euro, passando da 4,5 a 6,5 milioni. Inoltre c’è impegno a procedere ad un confronto per rinnovare l’attuale contratto aziendale e ad aprire un confronto col sindacato per sviluppare un appropriato piano industriale. La Cler Sud ha infine regolato con i lavoratori tutti gli impegni economici arretrati.

Print Friendly, PDF & Email