Ultime Notizie
HomeTutte le agenziePescaraPescara. Prolungamento asse attrezzato – porto: ecco come sarà

Pescara. Prolungamento asse attrezzato – porto: ecco come sarà

Una riunione operativa tra Regione, Anas, Comune di Pescara, Genio Civile, Soprintendenza ai Beni Paesaggistici e Autorità Marittima, per fare il punto sul prolungamento dell’asse attrezzato fino al porto e trovare, così, una sintesi tra le diverse proposte avanzate. Il progetto è stato al centro di un lungo confronto, voluto dal presidente della giunta regionale Luciano D’Alfonso, che questa mattina nella sede di Pescara della Regione ha riunito tutti gli attori. “L’obiettivo – ha sottolineato D’Alfonso – è realizzare una viabilità sicura e a servizio del porto, senza però andare a sfregiare quell’angolo di città tanto caro ai pescaresi”. L’ipotesi su cui ci si dedicherà in brevissimo tempo (un prossimo incontro è già convocato in settimana) prevede la modifica dell’attuale tracciato di via Andrea Doria, che diventerà a senso unico verso il mare e comprenderà anche una pista ciclopedonale. Su parte della banchina, invece, verrà realizzata ex novo l’altra corsia di marcia (senso mare-monti), che si riconnetterà al sistema viario già esistente. “Una soluzione – ha aggiunto D’Alfonso – su cui c’è stata ampia condivisione perché poco impattante, pur garantendo un miglioramento della circolazione anche in prospettiva dei tanti progetti in cantiere sul porto di Pescara, che ne potenzieranno i servizi e, dunque, vedranno un consistente aumento dell’utenza”. Il prolungamento dell’asse attrezzato fino al porto rappresenta però solo uno dei tasselli di un programma più ampio di riqualificazione e ammodernamento dell’infrastruttura viaria, che prevede anche la sistemazione dell’attuale svincolo di San Silvestro, liberando lo spazio del parco D’Avalos, e la creazione di una nuova connessione all’altezza di Colle Caprino. Per le opere è disponibile un finanziamento di 15 milioni di euro inserito nel MasterPlan e le procedure di gara dovrebbero partire già il prossimo anno.

Print Friendly, PDF & Email