Ultime Notizie

Andiamo a prendercelo

I giornali hanno perso il 30/40% della pubblicità da inizio anno ad ora. I lettori sono sempre più rari. I dati ufficiosi stimano tra il 10 e il 20% in meno le copie vendute nell’ultimo anno per molte testate. La discesa dei titoli dei gruppi editoriali è da infarto per chi li possiede. Nei primi due mesi e mezzo del 2009 Rizzoli Corriere della Sera ha perso il 43%, Mondadori il 33% e il Gruppo L’Espresso il 42%. In soli due mesi e mezzo! Se si confrontano i valori minimi e massimi delle azioni nel 2008/2009 si può arrivare a prefissi telefonici. Il valore del Gruppo L’Espresso è sceso da 3,026 euro a 0,599, quello di RCS da 2,980 a 0,499, Mondadori da 5,790 a 2,305.
Negli Stati Uniti, che precedono spesso l’economia mondiale, la pubblicità sui giornali è in calo dal 2004, è una curva che precipita verso lo zero assoluto. Le copie in circolazione dei giornali sono diminuite dal 1990 in modo lineare. Il San Francisco Chronicle -40%, il Los Angeles Times -36.3%, il Whashington Post -22,3%, il Chicago Tribune -29,3%. il Boston Globe – 37,6%.

La free press e l’on line raccoglieranno quel 40% perduto dalla carta in vendita in edicola.

Noi, che non abbiamo la carità del governo e che non giriamo col cappello in mano nelle sale d’aspetto di nessuno, raccoglieremo quel 40% rimasto a piede libero.

 

Print Friendly, PDF & Email

Condividi