Ultime Notizie
HomeNews AnceAnce Pescara. Sciarra: approvato decreto legge per territori colpiti dai terremoti 2016 e 2017

Ance Pescara. Sciarra: approvato decreto legge per territori colpiti dai terremoti 2016 e 2017

Il Consiglio dei ministri ha approvato il 2 febbraio il decreto legge in favore delle popolazioni del centro Italia colpite dai terremoti del 2016 e del 2017. Si tratta del terzo provvedimento legislativo in materia varato dal governo, dopo quelli seguiti alle scosse di agosto e novembre dell’anno scorso.

“Ci sono alcune novità nella bozza di decreto” sottolinea Marco Sciarra, presidente di Ance Pescara.

“Procedure semplificate per gli appalti riguardanti edifici strategici e scuole, possibilità per le Regioni di acquisire immobili da destinare ad abitazione temporanea per chi ha perso casa, creazione di ‘zone franche’ dove, per due anni, vi sarà l’esenzione delle imposte per le imprese, potenziamento del fondo per le emergenze e del sistema di comunicazione d’emergenza. In sintesi circa 35 milioni di euro di aiuti diretti per il mancato reddito delle imprese di allevamento da erogare entro febbraio, l’estensione del fondo di solidarietà alle colture assicurabili e non solo a quelle assicurate e agevolazioni per l’accesso al credito per i giovani agricoltori, oltre ad ulteriori semplificazioni per accelerare l’acquisto delle stalle mobili da parte delle Regioni.”

“Il testo” prosegue Sciarra “prevede una serie di modifiche al decreto legge 189, convertito nella legge 229 del 15 dicembre 2016. Si prevede, tra l’altro, un aumento dei tecnici a disposizione delle Regioni per il supporto agli uffici speciali per la ricostruzione e dei Comuni per lo svolgimento delle attività di progettazione e di affidamento lavori e di controllo sull’esecuzione degli appalti. E proprio in tema di appalti, è stabilito che per partecipare alle gare, è sufficiente che le imprese dimostrino di aver presentato la domanda d’iscrizione all’Anagrafe. Per evitare però che chi partecipi non abbia i requisiti, si introduce un meccanismo di velocizzazione dei controlli.”

Print Friendly, PDF & Email