Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieUfficio StampaALL’ILLUSTRISSIMO PRESIDE

ALL’ILLUSTRISSIMO PRESIDE

L’Unione Industriali dell’Aquila per celebrare il Sessantesimo anno della propria fondazione, e in concomitanza con la XII Edizione di Orientagiovani, ha dato vita a FABBRICHE APERTE, iniziativa volta a favorire la conoscenza delle realtà produttive della provincia dell’Aquila da parte dei giovani.

A tal proposito la Confindustria di L’Aquila organizza visite per gruppi per il giorno 18 OTTOBRE presso le aziende che hanno inteso aderire in L’Aquila, Marsica e Sulmona (Coca cola, Di Carlo, Campari, Micron Silver Car, Aventis-Dompè, Alenia…): in loco personale addetto illustrerà l’organizzazione e il ciclo produttivo attraverso un percorso guidato.

Alle visite parteciperanno le autorità e gli studenti delle Scuole Medie Superiori.

 

L’ iniziativa non solo vuole rafforzare il rapporto tra Imprese e Territorio, ma intende motivare i giovani verso un’attività imprenditoriale o, comunque, un lavoro in azienda affinché  – dice il Direttore della Confindustria di l’Aquila, Antonio Cappelli – si faccia spazio nella mente delle nuove generazioni l’idea che il posto pubblico non è l’unica fonte di sopravvivenza e che, anzi, lavorare in azienda, propria o di terzi, dà molte soddisfazioni e motivazioni personali. La carriera nel pubblico qualche volta prescinde dalle capacità e attitudini di ciascuno, al contrario in azienda c’è un reale bisogno del lavoro che ognuno svolge, lavoro che incide in modo diretto e visibile a tutti sull’andamento dell’azienda. Inoltre, è ora di cominciare a praticare il principio per il quale è bene vivere l’azienda come propria, non solo per il soddisfacimento morale ed economico (per la formula semplice che “chi più lavora più guadagna”), ma anche per una futura possibilità di mettersi a fare l’imprenditore, come è accaduto ai nostri migliori lavoratori. Imprenditori si nasce, ma più spesso si diventa. Da ultimo, è appena il caso di sottolineare come sia di diretto interesse dei lavoratori che l’azienda funzioni a gonfie vele: un comportamento distaccato e non partecipe delle sorti dell’impresa è una delle concause della crisi di cui oggi siamo, ahimè, spettatori impotenti”.

 

Ai Sig.ri giornalisti responsabili di redazione va la preghiera di divulgare più volte il presente comunicato, onde raccogliere un numero congruo di adesioni per le visite. Grazie della collaborazione e buon lavoro.

 

L’Aquila, 4 ottobre 2005

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Condividi