Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieAbruzzoAbruzzo, turismo: hotel più economici d’Italia

Abruzzo, turismo: hotel più economici d’Italia

Il 2011 si è chiuso in Europa con un aumento dell’8 per cento delle tariffe alberghiere rispetto all’anno precedente. Segnali incoraggianti dopo un 2010 difficile, che aveva registrato una contrazione dei listini alberghieri del 2 per cento in confronto al 2009. L’Abruzzo, con 90 euro a notte, si conferma la regione italiana più economica. Questo si evince dall’ultimo studio del motore di ricerca hotel www.trivago.it che ha analizzato i dati dell’anno appena concluso. Andamento differenziato per le principali metropoli europee; Ginevra segna l’aumento più sostenuto (+31 per cento), seguita da Milano e Dusseldorf (+24 per cento). Rincari anche a Londra, dove il matrimonio reale ha fatto lievitare i listini della City del 18 per cento. Prezzi stabili a Madrid e Barcellona, mentre a Parigi ed Amsterdam incremento dei prezzi hotel del 13 per cento. Segno negativo per Atene che registra una flessione dell’11 per cento rispetto al 2009. In Italia l’andamento di Venezia spinge il Veneto a regione più cara d’Italia nel 2011, con un prezzo medio a notte di 153 euro, distanziando la Lombardia e il Lazio che costano rispettivamente 140 e 137 euro. Ai piedi del podio le due regioni alpine, Trentino Alto Adige e Valle d’Aosta, con listini fermi nel 2011 a 132 e 129 euro. Tariffe più convenienti in Toscana (120 euro), Campania (106 euro) ed Emilia Romagna (102 euro). Al di sotto del 100 euro a notte solamente tre regioni, Umbria, Molise ed Abruzzo, che con 90 euro a notte si conferma la regione italiana più economica. Con 231 euro a notte Cortina d’Ampezzo è stata la località italiana con i prezzi hotel più elevati nel 2011, superando altre destinazioni esclusive come Madonna di Campiglio (210 euro) e Selva Val Gardena (198 euro). Chiudono la top five altre due mete molto amate, Capri e Venezia. Tra le principali località Milano (149 euro) stacca Roma (138 euro), a sorpresa meno cara Firenze (127 euro). Listini più popolari nelle principali città del meridione, Palermo e Napoli, che segnano una flessione del 3% rispetto al 2010; un soggiorno nel 2011 è costato rispettivamente 93 e 88 euro. La palma di città con i listini alberghieri più economici d’Italia va a San Giovanni Rotondo, che presenta delle tariffe medie a notte del 2011 di 66 euro. In seconda posizione Pompei che registra prezzi hotel di 75 euro, seguita da Treviso dove una notte costa 78 euro. Quarta posizione pari merito Chianciano Terme e Trapani; soggiornare in una delle due località nel 2011 è costato in media 79 euro.

Print Friendly, PDF & Email