Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieAbruzzoAbruzzo. Trasporti: grazie al progetto europeo Crowd4roads 200mila euro per sperimentare nuove tecnologie

Abruzzo. Trasporti: grazie al progetto europeo Crowd4roads 200mila euro per sperimentare nuove tecnologie

Il capo Dipartimento Trasporti e mobilita’, Giancarlo Zappacosta, ha annunciato il raggiungimento del primo risultato di un nuovo corso nella gestione dei rapporti tra Europa e Regione Abruzzo per il rilancio della competitivita’ del sistema dei trasporti regionali. La Regione Abruzzo, insieme alle Marche, al Regno Unito, alla Romania e alla Francia, e’, infatti, partner di BlaBlaCar e dell’Universita’ di Urbino, nel progetto “Crowd4roads, approvato, prima di Ferragosto, dalla Commissione Europea nell’ambito del programma Horizon 2020. Un traguardo ambizioso che portera’ 200 mila euro in un anno nelle casse regionali per sperimentare l’applicazione della tecnologia SmartRoadSense (http://smartroadsense.it/) che utilizza gli accelerometri degli smartphone dei passeggeri o degli autisti per monitorare in tempo reale il traffico, i tempi di percorrenza, lo stato di manutenzione della rete viaria e la mappa degli interventi di ripristino necessari. Il progetto Crowd4roads stabilisce un rapporto sinergico tra utente e SmartRoadSense, sfruttando l’effetto rete per la produzione di dati inerenti al di tasso di occupazione di mezzi pubblici e soluzioni di car sharing, al monitoraggio del traffico su strada, e alle necessita’ di manutenzione stradale. Si tratta di un progetto che completa e rilancia quanto la direzione regionale dei Trasporti sta facendo per utilizzare tutte le risorse europee a servizio del sistema di trasporti regionali. Una sfida che passa attraverso la partita di TEN-T, l’ottimizzazione e la capitalizzazione dei progetti finanziati sui programmi di cooperazione territoriale europea passata (IPA Adriatico, MED) e presente (Italia-Croazia, MED, Interreg Europe, Adrion) e la creazione di un sistema continuo di presentazione di progetti di qualita’ sui programmi a gestione diretta, sempre con la lucidita’ di non inseguire il finanziamento, ma di usare l’Europa come volano di qualita’ nell’attuazione della strategia regionale e macroregionale. Il coinvolgimento diretto nel progetto degli sviluppatori di SmartRoadSense (Universita’ di Urbino) e dei creatori della tecnologia (COMUTO S.A.,Francia) fornisce al consorzio pieno accesso alle tecnologie abilitanti e le comunita’ di destinazione. Il consorzio e’ completato da tre soci che conducono a livello regionale progetti pilota (Regione Marche, IT, Regione Abruzzo, IT, e Buckinghamshire Advantage, UK), dall’Istituto Serious Games dell’Universita’ di Coventry (UK), che si occupera’ dell’applicazione di tecniche di gamification per migliorare il coinvolgimento degli utenti, e da Fundatia Satean (RO), che avra’ il ruolo di coordinamento delle attivita’ di diffusione e di promozione delle iniziative sviluppate col progetto. L’efficacia della soluzione proposta sara’ dimostrata in diversi piloti reali di grandi dimensioni, tra cui: 40 comuni a livello europeo che hanno scelto di adottare ufficialmente SmartRoadSense per la pianificazione degli interventi di manutenzione stradale, 10 istituzioni regionali di diversi paesi europei, che utilizzeranno Crowd4roads nelle loro strategie di sviluppo e sostenibilita’ della mobilita’ e del trasporto e 20 grandi aziende private e pubbliche di trasporto che promuoveranno l’adozione di approccio Crowd4roads tra i loro dipendenti.
La Regione Abruzzo entrera’ come full partner del progetto e si prevede la sperimentazione delle soluzioni di smart mobility con il coinvolgimento delle aziende regionali. Il coinvolgimento della direzione Trasporti si traduce in un beneficio in termini di: utilizzo di un sistema intelligente per coodinare gli interventi sulla mobilita’ e sui trasporti al fine di ottimizzare l’accessibilita’ reale dell’ intero territorio regionale, di introduzione di un sistema di Open Data a supporto delle strategie di manutenzione e riqualificazione della rete viaria, di introduzione di un sistema di Open Data per la pianificazione dei percorsi dei trasporti pubblici e collettivi e per la definizione di un piano integrato degli orari dei mezzi di trasporto ed infine di messa in rete con Regioni all’avanguardia in Europa per la pianificazione intelligente di sistemi di trasporto su area vasta (area della Greater London e Buckinghamshire).

Print Friendly, PDF & Email