Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieAbruzzoAbruzzo. Ticket sanitari, Ugl: pensionati alle corde, intervenga il ministro

Abruzzo. Ticket sanitari, Ugl: pensionati alle corde, intervenga il ministro

“Curarsi nel nostro Paese costa sempre di piu’ e a pagare il prezzo piu’ alto sono gli ammalati e quindi in particolare i pensionati costretti, tra le altre cose, a pagare i ticket in ospedale, a ricorrere al privato per saltare le liste di attesa, oppure a rinunciare alle terapie perche’ troppo onerose. Per questo abbiamo deciso di inoltrare una specifica richiesta di incontro al ministro della Salute Beatrice Lorenzin”. Lo annuncia il segretario nazionale dell’Ugl Pensionati, Geremia Mancini, spiegando che “i recenti dati diffusi dalla Corte dei Conti hanno evidenziato che dal 2010 ad oggi gli italiani hanno pagato in piu’ 2,9 miliardi di ticket sanitari per farmaci, diagnostica, specialistica e pronto soccorso, quindi quasi il 25 per cento (circa 700 milioni di euro), ma che in alcune regioni supera addirittura il 60 per cento, in piu’ rispetto al 2010. E pare non bastare perche’ si parla di nuovi ed ulteriori ritocchi allo schema di compartecipazione alla spesa in vigore”. “Non e’ piu’ sopportabile assistere a quella se sembra divenire ogni giorno di piu’ una vera ‘macelleria sociale’ a danno dei nostri anziani – conclude il sindacalista – ed e’ per questo che la Federazione Ugl Pensionati ha inteso, a tutela di anziani e pensionati, inoltrare una specifica richiesta di incontro al ministro”.

Print Friendly, PDF & Email