Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieAbruzzoAbruzzo. Terremoto: 44 i comuni coinvolti

Abruzzo. Terremoto: 44 i comuni coinvolti

Sono 44 i comuni abruzzesi interessati dalla ‘Mappatura Post terremoto della scossa del 30 ottobre’ trasmessa dai vigili del fuoco alla Regione, e comunicata dal presidente D’Alfonso, durante la riunione operativa di Protezione Civile. I problemi maggiori riguardano la provincia di Teramo con 18 centri interessati, poi a seguire quella dell’Aquila con 14, Chieti 8 e la provincia di Pescara con quattro Comuni. Teramo: Atri, Bellante, Campli, Castiglione Messer Raimondo, Crognaleto, Giulianova, Martinsicuro, Montorio al Vomano, Nereto, Rocca Santa Maria, Roseto degli Abruzzi, Torano, Sant’Egidio alla Vibrata, Teramo, Torricella, Cellino Attanasio, Civitella del Tronto e Valle Castellana. L’Aquila: Montereale, Massa d’Albe, Sulmona, L’Aquila, Avezzano, Campotosto, Capitignano, Acciano, Cagnano Amiterno, Pratola Peligna, Pizzoli, Roccaraso, Pescocostanzo, Sante Marie. Chieti: Lanciano, Vasto, Chieti, Ortona, Vacri, Fara Filiorum Petri, Canosa e Casalbordino. Pescara: Penne, Pescara, Farindola, Città Sant’Angelo.

Alcune persone, spacciandosi per dipendenti comunali e mostrando falsi tesserini, si stanno introducendo negli appartamenti per controlli post sisma: a segnalarlo è il Comune di Montesilvano che, dopo la segnalazione da parte di alcuni cittadini, ha annunciato che “nessun tecnico incaricato dal Comune di Montesilvano sta effettuando ispezioni all’interno di abitazioni private”. Episodi simili sono stati segnalati anche a Pescara e Lanciano (Chieti). “Il Comune di Montesilvano – si comunica in una nota – non ha incaricato nessun dipendente a tal riguardo.
Per tale ragione, chiunque riceva visite del genere presti la massima attenzione e allerti le forze dell’ordine”.

Print Friendly, PDF & Email