Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieAbruzzoAbruzzo Sviluppo, a Rosario per parlare di innnovazione

Abruzzo Sviluppo, a Rosario per parlare di innnovazione

E’ in corso di svolgimento, in questi giorni, a Rosario, presso il Governo di Santa Fe, il workshop dal titolo “Innovación y Diseño Sustentable”.
L’evento, organizzato da Abruzzo Sviluppo nel quadro delle attività del Programma FOSEL e supportato dal Ministero della Produzione santafesino, intende offrire a professionisti del settore e addetti ai lavori una visione d’insieme sui nuovi materiali e sulle idee innovative che animano il mondo del disegno industriale.
Il workshop si articolerà in più sessioni successive lungo le quali saranno sviluppate le tematiche della innovazione e della sostenibilità ambientale.

Il Programma FOSEL – Formazione per lo Sviluppo Economico Locale – punta a rafforzare i sistemi locali di sviluppo argentini, favorendo il radicamento e il consolidamento di esperienze di sviluppo locale, dell’identità territoriale, della coesione sociale e l’avvio di sinergie fra le istituzioni locali.
Capofila del Programma è la Regione Puglia, che partecipa insieme ad Abruzzo, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Marche, Piemonte, Lazio, Toscana e Umbria. Territorio di riferimento è l’Argentina, con le quattro province di Buenos Aires, Cordoba, Santa Fè e Mendoza.

Due gli obiettivi specifici del Programma:

sostenere l’adozione e l’implementazione di politiche strutturali condivise, che siano in grado di migliorare le condizioni di lavoro e di competitività dei sistemi produttivi provinciali argentini;

sostenere pratiche di coesione e inclusione sociale, nell’ambito di un sistema ampio e diversificato di partenariato territoriale tra le regioni italiane e le province argentine coinvolte nel Programma.

Per incidere positivamente sui deficit strutturali che minano lo sviluppo socio-economico territoriale sono state individuate quattro azioni:

rafforzamento istituzionale, attraverso l’attivazione di un programma di formazione, assistenza tecnica e scambio di buone pratiche;

sostegno alle PMI attraverso strumenti associativi e la costruzione di modelli di sviluppo territoriale sostenibili e socialmente equi con ricadute significative in termini di competitività, innovazione e presenza sui mercati interno ed estero, nel medio e lungo periodo;

creazione e rafforzamento della rete tra università e sistemi produttivi, attraverso il coinvolgimento di istituzioni italiane competenti, per l’avvio di specifiche azioni dirette al consolidamento delle reti territoriali per l’innovazione, la ricerca industriale ed il trasferimento tecnologico;

sostegno ai modelli di finanza cooperativa per lo sviluppo locale, attraverso il miglioramento delle procedure e dell’iter di accesso al credito delle piccole e medie imprese in un contesto generale ispirato all’associazionismo imprenditoriale.

Print Friendly, PDF & Email