Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieAbruzzoAbruzzo. Sociale, Regione: un milione di euro entro marzo per Vita Indipendente

Abruzzo. Sociale, Regione: un milione di euro entro marzo per Vita Indipendente

“Ribadisco l’impegno della Giunta e del Consiglio regionale di dar seguito alle vostre richieste attraverso lo stanziamento di un milione di euro nel Bilancio 2015 da destinare agli interventi per la Vita indipendente entro e non oltre marzo 2015″. E’ il passaggio piu’ significativo della lettera che l’assessore alle Politche sociali, Marinella Sclocco, dopo la nota di due giorni fa, questa mattina, a Pescara, ha consegnato direttamemte nelle mani dei rappresentanti del Movimento per la Vita indipendente che, da qualche giorno, presidiano la sede di viale Bovio della Regione. “Quattrocento mila euro saranno disponbili fin da subito – ha confermato l’assessore – poiche’ saranno inseriti nel Bilancio di previsione che verra’ approvato entro l’anno dal Consioglio regionale. Gli ulteriori 600 mila euro saranno, reperiti, invece, entro marzo prossimo – ha proseguito – visto che, gia’ a gennaio, si libereranno risorse per circa 12 milioni di euro a seguito della scadenza dei mutui legati alle cartolarizzazioni della sanita’“. L’assessore Sclocco, pur comprendendo il disagio di persone colpite da gravi disabilita’ e le loro preoccupazioni, ha ribadito che “l’azione di Governo, da quando mi trovo a guidare l’assessorato, non solo non ha mai trascurato il mondo della disabilita’ ma, anzi, e’ stata particolarmente incisiva. Forse come mai in passato”. A dimostrazione di cio’, Marinella Sclocco ha ricordato sia la circostanza di aver previsto “risorse a sostegno della legge 57 del 2012, proprio quella sulla Vita indipendente, che sia nel 2013 che nel 2014 non era stata nemmeno finanziata” sia di essersi spesa fortemente per consentire anche alle persone diversamnte abili di accedere ai tirocini formativi. “Un’iniziativa – ha rimarcato l’assessore Sclocco – che non ha precedenti in oltre quarant’anni di vita amministrativa della Regione e che testimonia una particolare sensibilita’ di questa amministrazione e, nello specifico, dell’assessorato verso tali tematiche. Il mio auspicio – ha concluso – e’ che rientri, al piu’ presto, questa protesta poiche’ esistono tutti i presupposti per interventi concreti a beneficio della Vita indipendente”.

Print Friendly, PDF & Email