Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieAbruzzoAbruzzo, sindacati denunciano: Telecom non investe

Abruzzo, sindacati denunciano: Telecom non investe

La CISL e la FISTEL Abruzzo esprimono, in una nota, forte preoccupazioni per le scelte di politica industriale intrapresa da TELECOM ITALIA, che non prevedono investimenti per la Regione Abruzzo. “In modo particolare – sottolinea il segretario della FISTEL Abruzzo, Lucio Petrongolo – l’azienda Telecom ha escluso la nostra regione dal progetto della nuova tecnologia LTE su connessione mobile. Questo progetto delinea uno scenario futuro che esclude l’Abruzzo da possibilita’ di sviluppo economico ed occupazionale. Un programma tecnologico comparabile con i servizi oggi offerti dalla rete fissa potenziando la copertura con connessione ultraveloce alla rete internet, che rappresenterebbe un investimento in termini economici importante per il nostro territorio, che in questo periodo sta attraverso una crisi economica ed occupazionale”.
Dal 2001 la Telecom in Abruzzo ha iniziato un processo di diminuzione del personale passando da circa 2.200 lavoratori a quasi 750 di oggi, adottando una politica di dislocamento delle attivita’ dall’Abruzzo verso citta’ piu’ grandi d’Italia.
“Per evitare un depotenziamento della nostra Regione in termini di competitivita’ ed ulteriore perdita di posti di lavoro chiediamo all’assessore regionale all’Industria e al presidente Chiodi, di intervenire al piu’ presto assumendo tutte le iniziative possibili per scongiurare che Telecom abbandoni il nostro territorio e che continui a valorizzare l’Abruzzo e il suo potenziale con investimenti”, conclude Maurizio Spina, Segretario Generale CISL Abruzzo.

Print Friendly, PDF & Email