Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieAbruzzoAbruzzo. Sanità, presidente Consiglio regionale coordina progetto su prevenzione infezione da Hiv

Abruzzo. Sanità, presidente Consiglio regionale coordina progetto su prevenzione infezione da Hiv

Presentato, nella sede di Pescara del Consiglio regionale, il progetto regionale obiettivo sulla prevenzione tardiva e avanzata dell’infezione da Hiv. L’iniziativa e’ stata promossa dal direttore dell’Unita Operativa Malattie Infettive dell’Ospedale di Pescara, Giustino Parruti, in collaborazione con la Societa’ Italiana Malattie Infettive e tropicali (Simit Abruzzo). Hanno partecipato il presidente del Consiglio regionale, Nazario Pagano, il presidente della V Commissione, Nicoletta Veri’, il consigliere regionale Alessandra Petri e i responsabili delle quattro Asl abruzzesi. Il progetto prevede di avviare un sistema innovativo di offerta e di accesso al test utilizzando le nuove risorse messe a disposizione dalla rete ospedaliera. “E’ un progetto innovativo che, alla cura del contagio, affianca anche una attivita’ di prevenzione per fermare il fenomeno che secondi i dati continua a rappresentare una piaga sociale – spiega il presidente del Consiglio regionale Nazario Pagano, in qualita’ di coordinatore del progetto. E’ altrettanto indispensabile, inoltre, creare le basi, attraverso una opportuna azione di informazione e sensibilizzazione, perche’ stakeholders e portatori di interessi, diventino parte attiva di una vera e propria rete di prevenzione. Sotto il profilo legislativo – aggiunge ancora Pagano – la Regione Abruzzo con cadenza annuale provvede ad assegnare alle aziende sanitarie fondi finalizzati a programmi di intervento per la prevenzione e la lotta all’Aids, e a terapie, specie a carattere domiciliare, idonee a contrastare la diffusione dell’infezione da Hiv e a garantire assistenza alle persone affette da tale patologie. E’ mio auspicio – conclude il presidente Pagano rivolgendosi ai partecipanti del tavolo regionale – che negli strumenti di programmazione regionale tale attenzione trovi ora, e prosegua nelle prossime legislature, sempre maggior eco e opportuna formalizzazione, anche tenendo conto di altre esperienze regionali, dotandosi di uno strumento di programmazione ad hoc che segua il principio di sussidiarieta’ orizzontale”.

Print Friendly, PDF & Email

Tags

Condividi