Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieAbruzzoAbruzzo. Sanità: via libera a nuovi ospedali e interventi sugli esistenti

Abruzzo. Sanità: via libera a nuovi ospedali e interventi sugli esistenti

Il nucleo di valutazione e verifica degli investimenti pubblici in sanità, nella seduta del 17 febbraio 2017, ha espresso parere favorevole all’accordo di programma proposto dalla Regione Abruzzo per la costruzione di 3 nuovi ospedali (Avezzano, Lanciano e Vasto), il completamento della struttura sanitaria di Sulmona, la ristrutturazione del presidio ospedaliero “San Massimo” di Penne e la costruzione della nuova centrale operativa del 118 e dell’eliporto dell’Aquila.

“Con questo parere – osserva l’assessore alla sanità Silvio Paolucci – diamo concreto avvio al riordino della rete ospedaliera programmato nella nostra Regione, così come previsto dal decreto commissariale 79 del 21 luglio 2016”. L’accordo approvato, prevede, nel merito, l’impiego di 102 milioni di euro quale prima parte del finanziamento complessivo di circa 228 milioni di euro erogato dallo Stato in attuazione del comma 6 della legge 77/09, mentre una seconda parte, che a breve sarà erogata, pari a circa 126 milioni, sarà destinata alla Asl di Teramo, di cui attendiamo piano dettagliato.

“L’importo complessivo degli investimenti, che si andranno a realizzare, secondo il terzo stralcio approvato, ammonta a 283.688.000 euro – sottolinea ancora Paolucci -. La struttura regionale continuerà il suo lavoro per giungere alla definizione di un ulteriore stralcio di accordo di programma, in attesa della programmazione della Asl di Teramo, che permetta l’utilizzo di tutte le somme per completare il piano di riordino della rete ospedaliera regionale”. Ecco i progetti cantierabili: costruzione dei nuovi ospedali di Avezzano (83.676.000 euro), Lanciano (80.006.000) e Vasto (83.676.000), completamento del presidio di Sulmona (17.500.000), ristrutturazione del presidio ospedaliero “San Massimo” di Penne (12.500.000) e realizzazione della centrale operativa del 118 e eliporto dell’Aquila (6.330.000).

Print Friendly, PDF & Email