Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieAbruzzoAbruzzo. Riforma Arap, in una lettera alla Regione la preoccupazione di Cisl Fp e Findici

Abruzzo. Riforma Arap, in una lettera alla Regione la preoccupazione di Cisl Fp e Findici

Egr.  Presidente Luciano D’Alfonso, le Scriventi organizzazioni sindacali a seguito dell’assemblea dei dipendenti dell’ARAP, esprimono la propria preoccupazione per il protrarsi dei ritardi nell’attuazione della riforma dei Consorzi. È urgente affrontare la situazione delle infrastrutture idriche, (acquedotti e reti ) e fognarie (sia bianche che nere), degli impianti di depurazione che sono di proprietà dell’ARAP come prevede la legislazione vigente , LR n.23 / 2011, LR n.15 / 2014. E’, altresì, importante programmare gli interventi su queste infrastrutture e far rilasciare dalla regione i documenti riguardanti le volture e le autorizzazioni (AIA).

Il futuro dell’ARAP è rappresentato dai servizi erogati dagli ex Consorzi e da nuovi servizi che dovranno essere messi a disposizione delle imprese; i più importanti sono: la depurazione dei reflui, il trattamento delle acque , la produzione di acqua industriale. Il buon funzionamento e l’efficienza di queste infrastrutture rappresentano la vita stessa dell’ARAP, che deve coordinare tutti servizi alla imprese con la stessa efficienza ed efficacia in tutto il territorio regionale. La razionalizzazione e l’ottimizzazione della politica industriale rappresentano la vera svolta della politica industriale della Regione Abruzzo.

L’Arap ha al suo interno professionalità e competenze da valorizzare e da incentivare e organizzare. Le OO.SS concordano nel valorizzare, attraverso una seria ricognizione delle professionalità presenti in tutti i settori degli ex Consorzi al fine di utilizzarle nel miglior modo possibile per i fini istituzionali dell’ARAP come previsto nello statuto, nel disciplinare e nelle leggi di riordino.

Le  OO.SS.  ritengono urgente, oltre al buon funzionamento a regime del consiglio di amministrazione, l’individuazione di un direttore generale. L’ARAP non può più permettersi di rimanere ancora acefala.

Le OO.SS. credono che sia opportuno uno sforzo da parte di tutti, politici, amministratori, addetti ai lavori, di un cambio immediato di mentalità.  Ragionare, impostare, programmare in modo unitario, creazione di uno spirito di gruppo, lavorare in team , in staff con delle forti motivazioni.

L’auspicio è che nel più breve tempo possibile si parta con l’iter riformatore con un confronto serrato per recuperare il tempo perduto in modo da far decollare veramente il nuovo soggetto regionale ARAP, così da rappresentare un vero laboratorio di programmazione per il rilancio dello sviluppo industriale.

Si chiede un urgente incontro per affrontare i problemi che quotidianamente incombono sugli operatori e che hanno a che fare in modo diretto con gli imprenditori.

In attesa di un riscontro porgiamo distinti saluti.

 

IL SEGRETARIO GENERALE  Cisl FP Abruzzo Vincenzo Traniello

IL COORDINATORE REGIONALE CISL FP, Giuseppe Sciubba

SEGRETERIA FINDICI, Antonio  Tomei, Cristian La Civita, Camillo  Fini

Print Friendly, PDF & Email