Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieAbruzzoAbruzzo, rifiuti ospedalieri: Consip si aggiudica appalto da 45 mln

Abruzzo, rifiuti ospedalieri: Consip si aggiudica appalto da 45 mln

La gara per la raccolta, il trasporto e lo smaltimento dei rifiuti prodotti dalle 4 Asl abruzzesi e’ stata aggiudicata definitivamente dal Consip spa per conto della Regione Abruzzo al raggruppamento temporaneo d’imprese (Rti) costituito da Salvaguardia Ambientale spa, Saste Servizi Ecologici srl e Nuova Super Iride srl. E’ il Consip a darne notizia ufficiale, dopo l’anticipazione dell’Agi del 12 giugno scorso. “Il valore di aggiudicazione dell’appalto consente un risparmio medio di circa il 35% rispetto alla spesa storica affrontata complessivamente dalla AUSL della Regione Abruzzo per il servizio di raccolta, trasporto e smaltimento dei rifiuti sanitari”, si legge nella nota della societa’ per azioni interamente partecipata dal Ministero dell’Economia e delle Finanze. “Il contratto avra’ una durata di settantadue mesi; e’ inoltre prevista la facolta’ per la Regione Abruzzo di ricorrere, per la ripetizione di servizi analoghi a quelli oggetto del contratto, per un periodo di ulteriori ventiquattro mesi, alla procedura negoziata senza bando ex art. 57, comma 5, lett. b, del D.Lgs. 163/2006”. Il bando della gara e’ stato pubblicato il 29 marzo 2011 per un valore stimato pari a 45.800.000 di euro per la gestione nei prossimi 6 anni, piu’ 2 eventualmente rinnovabili, del servizio di raccolta, trasporto e smaltimento dei rifiuti di 15 ospedali abruzzesi. “La gara, a cui hanno partecipato quattro concorrenti – specifica la nota dell’ufficio stampa del Consip spa diffusa qualche giorno dopo la definitiva aggiudicazione della gara il 28 giugno scorso – e’ stata effettuata secondo la procedura aperta ed e’ stata aggiudicata secondo criteri di qualita’ e risparmio dei costi”. La capogruppo della Rti e’ la Salvaguardia Ambientale spa di Crotone, societa’ calabrese del ‘V&V Group’ facente capo ai fratelli Raffaele e Gianni Vrenna.  L’attuale gestore del servizio di raccolta, trasporto e smaltimento dei rifiuti prodotti dalle Asl abruzzesi e’ la Maio Guglielmo srl di Lanciano, giunta seconda per 3 punti nella gara aggiudicata dal Consip al raggruppamento temporaneo d’imprese (Rti) guidato da Salvaguardia Ambientale spa, societa’ calabrese del ‘V&V group’ di Crotone che fa capo ai fratelli Raffaele e Gianni Vrenna. L’appalto, dal valore stimato di 45 milioni e 800 mila euro, iva esclusa, e’ stato aggiudicato definitivamente dal Consip spa (societa’ interamente partecipata dal Ministero dell’Economia e delle Finanze) alla Rti composto da Salvaguardia Ambientale spa, in qualita’ di mandataria e dalla Saste Servizi Ecologici srl e Nuova Super Iride srl, in qualita’ di mandanti. Alla gara hanno partecipato quattro Rti, tra cui quella che attualmente gestisce il servizio di raccolta, trasporto e smaltimento rifiuti ospedalieri per le Asl abruzzesi, la Maio Guglielmo srl. La societa’ con sede a Lanciano (Chieti) e’ la capogruppo del Rti Maio Srl che si e’ classificata seconda a meno di 3 punti dal Rti Salvaguardia Ambientale, come risulta dalla comunicazione inviata dalla Consip il 28 giugno ai raggruppamenti d’imprese che hanno risposto al bando: a decidere la gara e’ stata l’offerta economica. Infatti il Rti Salvaguardia Ambientale ha sbaragliato la concorrenza con un forte ribasso che gli ha consentito di totalizzare 46,400 punti su 100 per l’offerta economica, contro i 32,105 del Rti Maio srl e i 30,883 del Rti Mengozzi spa di Forli’, societa’ leader in Italia nel settore. Situazione ribaltata sul fronte del punteggio tecnico, con il Rti Salvaguardia Ambientale ultimo con 22,25 punti su 100 a fronte del 34,75 del Rti Mengozzi spa e del 33,75 del Rti Maio srl. In totale, la differenza tra le tre concorrenti (la EcoEridiana di Cagliari si e’ classificata ultima, ndr) e’ racchiusa in poco piu’ di 3 punti. La societa’ del gruppo Maio ha il centro di smistamento e incenerimento dei rifiuti ospedalieri ad Atessa (Chieti), a pochi chilometri di distanza dai 15 ospedali abruzzesi interessati dal servizio. Fonti qualificate stimano una perdita del fatturato di circa il 50 per cento per la societa’ frentana e posto di lavoro a rischio per 80 lavoratori. Il Consip, che ha aggiudicato la gara per conto della Regione Abruzzo, nella nota diffusa dopo l’aggiudicazione finale, ha sottolineato che “Il valore di aggiudicazione dell’appalto consente un risparmio medio di circa il 35% rispetto alla spesa storica affrontata complessivamente dalla AUSL della Regione Abruzzo per il servizio di raccolta, trasporto e smaltimento dei rifiuti sanitari”.

Print Friendly, PDF & Email