Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieAbruzzoAbruzzo, rifiuti Asl: si dovrà esprimere Tar del Lazio

Abruzzo, rifiuti Asl: si dovrà esprimere Tar del Lazio

Il Tar Abruzzo dell’Aquila si e’ dichiarato incompetente a decidere sul ricorso presentato dalla Maio Guglielmo srl sull’aggiudicazione dell’appalto per la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti sanitari delle 4 asl abruzzesi, indicando il Tar Lazio quale sede competente per territorio. L’ordinanza e’ stata depositata oggi, dopo l’udienza che si e’ tenuta ieri a L’Aquila. I giudici amministrativi hanno “ritenuto di non ravvisare la propria competenza territoriale” – si legge nel testo dell’ordinanza – e “conseguentemente di non poter decidere sulla proposta domanda cautelare” della Maio Guglielmo srl, che nel ricorso aveva chiesto la sospensiva del provvedimento del Consip, spa interamente partecipata dal ministero del Tesoro cui la Regione Abruzzo aveva affidato nel marzo del 2011 la gara d’appalto per il servizio di raccolta e smaltimento rifiuti delle 4 asl abruzzesi, valore 45 milioni di euro per 6 anni piu’ 2 rinnovabili tacitamente. La prima sezione del Tribunale Amministrativo Regionale ha dichiarato sul ricorso “il proprio difetto di competenza territoriale, ravvisando quest’ultima in capo al Tar Lazio con sede in Roma”. Prima del pronunciamento della giustizia amministrativa sul ricorso, la Regione Abruzzo non potra’ procedere alla stipula del contratto con l’Ati capeggiata dalla Salvaguardia Ambientale spa di Crotone, vincitrice della gara indetta dal Consip.

Print Friendly, PDF & Email