Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieAbruzzoAbruzzo, pesca: finanziato progetto Ecosea Ipa-Adriatico

Abruzzo, pesca: finanziato progetto Ecosea Ipa-Adriatico

“L’Abruzzo conferma il suo impegno nella strategia integrata per la tutela dell’ambiente marino e costiero nell’area dell’Euroregione adriatica attraverso il programma di cooperazione transfrontaliera IPA-Adriatico”. Lo ha ribadito l’assessore alla Pesca e Politiche agricole, Mauro Febbo, nel comunicare l’approvazione del Progetto ECOSEA, redatto unitamente alla Regione Veneto, per un importo pari a 3.757.555,00. Il programma IPA-Adriatico si pone in generale l’obiettivo di rafforzare la ricerca e l’innovazione e di facilitare lo sviluppo dell’area adriatica attraverso la cooperazione economica, sociale e istituzionale.  La potenzialita’ maggiore di Ipa e’ l’azione di sistema e la messa in rete degli interventi finanziati, sia con Fondi Strutturali che Nazionali, nei territori dell’Area Adriatica in alcuni settori strategici come trasporti, Pmi, turismo e soprattutto ambiente”. “Nello specifico – spiega Mauro Febbo – il progetto ECOSEA ha lo scopo di promuovere, migliorare e proteggere gli ambiente marini e costieri attraverso una gestione sostenibile delle attivita’ di pesca. Viene fornito il sostegno alle attivita’ che riguardano la protezione ambientale (ad esempio, la salvaguardia della biodiversita’ esistente e la gestione condivisa dei siti naturali) e la prevenzione dei disastri naturali. E’ prevista anche una serie di attivita’ connesse all’istruzione e alla sensibilizzazione della popolazione costiere dipendenti dalla pesca. In particolare, verranno messe in campo azioni specifiche per promuovere gli scambi di conoscenza istituzionali volti all’applicazione di modelli innovati, interventi rivolti a mitigare il progressivo impoverimento delle risorse ittiche e la realizzazione di nuovi strumenti dell’attivita’ della pesca coinvolgendo direttamente gli operatori”. “Il mare Adriatico – continua Febbo – da un lato e’ dotato di un’incomparabile ricchezza di risorse naturali, economiche e sociali, dall’altro e’ minacciato da molteplici fattoti che ne riducono la vitalita’ degli ecosistemi naturali e seminaturali. Lo sfruttamento delle risorse marine, soprattutto attraverso le attivita’ di pesca e acquicoltura, e’ riconosciuto come una delle attivita’ piu’ impattanti sugli ecosistemi marini. Pertanto, oggi vi e’ urgenza ed esigenza di azioni mirate, concrete, integrate e condivise a livello transfrontaliero al fine di evitare il depauperamento delle risorse naturali ed il collasso socio-economico delle comunita’ costiere. Sono in fase di elaborazione altri progetti che presenteremo nei vari programmi comunitari. La Regione Abruzzo mira a condividere e integrare le idee in progetti di ampio respiro in termini di partenariato e contenuti, perseguendo obiettivi di livello strategico e cercando una maggiore incisivita’ delle scelte politiche adottate nell’intero bacino Adriatico per salvaguardare l’ambiente intero e gli il comparto della Pesca. In questo orizzonte – conclude l’assessore Febbo – la Macro Regione Adriatica per il futuro delle politiche di coesione dovra’ costituire il luogo ideale per la definizione e l’attuazione delle politiche di cooperazione e di vicinato al fine di consentire una maggiore integrazione geografica ed economica dei territori coinvolti e migliorare le attivita’ degli operatori del settore”.

Print Friendly, PDF & Email