Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieUfficio StampaAbruzzo: persi 30 mila posti lavoro, boom iscritti Cpi

Abruzzo: persi 30 mila posti lavoro, boom iscritti Cpi

 

Sono stati migliaia, a Pescara e a Lanciano, i partecipanti alle manifestazioni promosse dalla Cgil non solo emergenza lavoro, ma anche crisi sociale.

 

L’adesione allo sciopero della Cgil ha raccolto consensi trasversali.
In Abruzzo – ricorsa il sindacato – si sono persi 30.000 posti di lavoro e nell’ultimo biennio l’ufficio di collocamento di Pescara ha aumentato i suoi iscritti da 37.000 a 45.000. In piazza oggi c’e’ il paese reale, specie i giovani”
Ad aprire il corteo, partito un’ora fa da piazza Sant’Antonio, le lavoratrici della Golden Lady di Gissi (Chieti) in cassa integrazione da due anni e “rassegnate” al trasferimento in Serbia dell’attivita’ dell’azienda. Nel corteo anche una bara portata a spalla per “la morte della grande amica Golden Lady in Val Sinello, la valle della morte. Hanno smontato le macchine acquistate con fondi regionali e le hanno portate un po’ in Serbia e un po’ a Basciano (Teramo) – racconta Graziella Marino, una delle lavoratrici della Golden Lady – purtroppo l’azienda e’ riuscita a dividerci ed ora siamo agli sgoccioli. La Golden Lady, un’azienda il cui fatturato cresce dell’8% quest’anno, va via da Gissi per andare in Serbia con l’unico motivo di fare piu’ profitto”. Il segretario della Cgil della provincia di Chieti, Michele Marchioli, esprime “soddisfazione per l’adesione allo sciopero generale che tocca punte del 40% nelle filiali delle banche della provincia e arriva oltre il 50% nelle fabbriche, cosi’ come molte scuole sono chiuse. I settori industria e servizi hanno risposto al nostro appello per difendere il lavoro, un diritto di tutti”. Nel corteo ci sono anche i ricercatori del centro d’eccellenza di Procter&Gamble di Sambuceto (Chieti) che protestano per la chiusura annunciata del centro nel giugno 2012 e gli operai delle fabbriche piu’ grandi della provincia, dalla Sevel all’Honeywell. Sfilano nel corteo il senatore del Pd, Giovanni Legnini, il consigliere regionale di Sel, Franco Caramanico e il segretario regionale del Pd, Silvio Paolucci. La manifestazione terminera’ in piazzale della Stazione, dove si terranno gli interventi finali, tra cui quello del segretario generale nazionale della Cgil Trasporti, Franco Nasso.

 

Print Friendly, PDF & Email

Condividi