Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieAbruzzoAbruzzo, pari opportunità: accordo regione-province

Abruzzo, pari opportunità: accordo regione-province

Qualificare e valorizzare lo sviluppo di tutte le risorse femminili per un’effettiva realizzazione delle pari opportunità e dell’uguaglianza sostanziale tra uomini e donne: è l’obiettivo del protocollo d’intesa tra la Regione Abruzzo e le Province di Pescara, L’Aquila, Teramo e Chieti, promosso dalla consigliera regionale di parità, Letizia Marinelli. L’intesa è stata sottoscritta oggi, nella sede della Regione a Pescara, dal governatore Gianni Chiodi, dai presidenti delle Province di Pescara, Guerino Testa, Chieti, Enrico di Giuseppantonio, Teramo, Valter Catarra, e dalla vicepresidente della Provincia dell’Aquila, Antonella Di Nino. In particolare, la Regione e le amministrazioni provinciali, con la promozione del protocollo, «intendono dotarsi di un utile strumento operativo per attuare azioni di valorizzazione della differenza di genere, di formazione, orientamento, rafforzamento al ruolo, rivolte all’effettiva realizzazione di pari opportunità di sviluppo e benessere tra donne e uomini, facendo sistema nell’elaborare progetti atti a far sì che le donne possano entrare più agevolmente nel mondo del lavoro, svolgendo al meglio i loro ruoli, conciliando la vita familiare e lavorativa». «Questa firma – ha commentato Chiodi – rappresenta uno spartiacque di tipo culturale: la presa di coscienza della necessità di far diventare obiettivo dei decisori politici quanto evocato negli anni in materia di pari opportunità. Da questo momento, tutte le questioni in materia di parità saranno oggetto di attenzione da parte dei vertici politici in Abruzzo». La consigliera Marinelli ha sottolineato come il protocollo rappresenti «un vero e proprio atto politico, finalizzato alla parità. Andremo a creare una rete sul territorio – ha aggiunto – che ci consentirà di agire più facilmente e concretamente». Ricordando che a marzo scorso è stata proposta l’adesione degli enti locali teramani alla ‘Carta europea per l’uguaglianza di donne e uomini nella vita locale e regionalè, Catarra ha parlato di «un inizio ambizioso per mettere al centro delle nostre attività la parità di genere». Secondo Testa, invece, il protocollo «serve a dare forza a quello che dovrebbe essere un concetto scontato, ma che, forse, per molti scontato non è». Per Di Nino «la vera parità, noi donne, la dimostriamo nei fatti. Con il confronto e in termini di rete – ha aggiunto la vicepresidente della provincia dell’Aquila – potremo realizzare cose sempre più importanti». L’assessore alle Pari opportunità della Provincia di Chieti, Gianfranca Mancini, ha sottolineato l’importanza di «condividere iniziative per arrivare ad una vera, fattiva e concreta parità e per sfondare quel ‘soffitto di cristallò, che fino ad ora ha fatto da ostacolo». 

Print Friendly, PDF & Email