Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieUfficio StampaAbruzzo, olio: in 121 a concorso, Colline Teatine migliore d’Italia

Abruzzo, olio: in 121 a concorso, Colline Teatine migliore d’Italia

Come già avvenuto per il vino – con le medaglie assegnate al concorso “Chardonnay du Monde” – anche per l’olio abruzzese la partecipazione a Vinitaly e Sol di Verona si annuncia nel migliore dei modi.

 

Il premio Sirena d’Oro 2011, dedicato ai migliori oli extravergine di oliva italiani a Denominazione di Origine Protetta, ha assegnato il massimo riconoscimento all’olio Dop Colline Teatine della Tenuta Zimarino Masseria Don Vincenzo di Vasto nella categoria “fruttato leggero”.
“E’ la prima volta dopo nove edizioni del concorso che un olio abruzzese riesce a classificarsi al primo posto – ha commentato l’assessore regionale alle politiche agricole Mauro Febbo – in un concorso che valorizza le specificità territoriali che gli oli Dop riescono a garantire per il consumatore in virtù di un rigoroso disciplinare di produzione. E’ un premio che rappresenta sicuramente un buon viatico per l’intero settore olivicolo abruzzese che con 27 aziende parteciperà al Sol di Verona”.
Al concorso Sirena d’Oro 2011, promosso dal Comune di Sorrento, dal ministero delle Politiche agricole e forestali, dalla commissione Agricoltura della Camera dei Deputati e dell’assessorato all’Agricoltura della regione Campania, hanno partecipato 193 aziende in rappresentanza di 34 delle 39 Denominazioni di origine riconosciute dall’Unione Europea.

Alla selezione finale sono giunti 58 oli: tre di essi sono stati premiati con la Sirena d’Oro nelle categorie “Futtato Leggero”, “Fruttato Medio” e “Fruttato Intenso”, mentre ai classificati nelle posizioni inferiori sono andati rispettivamente i premi Sirena d’Argento, Sirena di Bronzo e Gran Menzione.

Abruzzo, olio: in 121 a concorso miglior extravergine locale
Meno del 60% degli abruzzesi acquista olio locale. Il dato è stato diffuso dall’assessore regionale Mauro Febbo nella conferenza stampa per la presentazione della sesta edizione di Lorolio, concorso regionale che assegna gli oscar ai migliori oli extravergini di oliva d’Abruzzo.
Per Febbo, “si tratta di un dato che deve far riflettere, considerando proprio l’alta qualità del nostro prodotto che in tanti ci invidiano. Per questo, anche attraverso manifestazioni come questa, dovremo anche in futuro continuare a perseguire l’obiettivo di favorire la conoscenza e l’apprezzamento del prodotto da parte dei consumatori, nonché rafforzarne la presenza sui mercati, non mancando poi di stimolare il miglioramento della qualità del prodotto anche attraverso una corretta e partecipata competizione”.
Lorolio si concluderà sabato 3 aprile al Castello Chiola di Loreto Aprutino con la cerimonia di premiazione. In concorso ci sono 121 produttori in rappresentanza di tutto il territorio regionale.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi