Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieUfficio StampaAbruzzo non dimette internati ospedali giudiziari

Abruzzo non dimette internati ospedali giudiziari


Ci sono i fondi per far uscire dagli ospedali psichiatrici giudiziari
gli internati dimissibili, ma l’Abruzzo non li richiede
“Il ministero della Salute ha erogato le risorse per gli internati ‘dimissibili’ dagli ospedali psichiatrici giudiziari (Opg), ma molte Regioni non ne fanno richiesta”.

 

Lo denuncia Ignazio Marino, presidente della Commissione d’inchiesta sul Servizio sanitario nazionale, secondo quanto riferisce una nota sul suo intervento al convegno ‘Tre anni di riforma della sanita’ penitenziaria. Analisi e proposte, promosso dal Forum nazionale per il diritto alla salute delle persone private della libertà personale, oggi a Roma.
“E’ tempo – prosegue – che ognuno prenda le proprie responsabilità. La risposta ‘non ci sono i fondi’ per far uscire gli internati dimissibili, che dovrebbero già essere fuori dagli Opg da mesi o anni perché non sono più socialmente pericolosi, non può più essere ammessa. Il ministro della Salute, Ferruccio Fazio – ha sottolineato Marino – mi ha fatto sapere che è partita l’erogazione delle risorse per agevolare l’assistenza sul territorio dei dimissibili. Dei 5 milioni di euro stanziati però solo 3,4 milioni di euro sono stati erogati alle Regioni. Solo alcune infatti hanno fatto richiesta”.
“Il Lazio – conclude – non ha presentato alcuna richiesta di fondi, pur avendo 41 cittadini che hanno il diritto di lasciare gli Opg, così la Liguria che ne ha 11, l’Abruzzo che dovrebbe riaccoglierne 6, la Campania dove dovrebbero poter tornare 75 internati che hanno scontato la pena e non sono più socialmente pericolosi, la Calabria e la Sicilia che devono riaccogliere rispettivamente 11 e 31 persone, il Friuli Venezia Giulia che ne aspetta 7”.

Print Friendly, PDF & Email

Condividi