Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieAbruzzoAbruzzo. Jobs Day, anche la Cisl incontra i cittadini

Abruzzo. Jobs Day, anche la Cisl incontra i cittadini

Sabato 18 ottobre sara’ un giorno di mobilitazione nazionale per la Cisl, dal titolo “Jobs Day”, che si svolgera’ in tutte le citta’ ed in tutte le regioni italiane. La Cisl AbruzzoMolise ha deciso di riunirsi a Francavilla per inaugurare una campagna autunnale che vedra’ tutti i dirigenti e i delegati dell’organizzazione scendere nelle principali piazze delle citta’, nei luoghi di lavoro, nelle leghe comunali, per incontrare e coinvolgere cittadini, lavoratori, pensionati, disoccupati, donne, giovani, immigrati. L’appuntamento di sabato, che si terra’ alle ore 10 presso lo Sporting Hotel di Francavilla al Mare, e’ la tappa iniziale di una mobilitazione che continuera’ per tutto l’anno. “Sara’ un autunno caldo – afferma il segretario generale del sindacato maurizio Spina – pieno di incontri e di eventi programmati in tutti i territori dell’Abruzzo e del Molise, saranno occasioni per sensibilizzare i cittadini e per affrontare problemi come il precariato, il fisco, gli investimenti per l’occupazione, la tutela contrattuale, la politica industriale, le pensioni. Una battaglia – diced – a 360 grandi per ribadire quelle che per la nostra organizzazione restano le questioni prioritarie per risollevare l’Abruzzo e il Molise. La discussione sull’articolo 18 sta distogliendo l’attenzione sui problemi reali del Paese. La Cisl e’ pronta da tanto tempo a confrontarsi sulla questione del lavoro, dello sviluppo, e dell’equita’. La Cisl ha predisposto una piattaforma che sara’ distribuita sia sabato che in occasione dei vari incontri, dove sono illustrate le proposte del sindacato sul tema del lavoro. Un documento che affronta i grandi problemi: dall’estensione degli ammortizzatori sociali a tutti i lavoratori alla lotta alla precarieta’ dei giovani, dalla necessita’ di attrarre investimenti sul territorio abruzzese e molisano per creare nuova occupazione all’esigenza di ridurre le tasse sul salario aziendale. Il lavoro non c’e’, e sono necessarie urgenti strategie per fronteggiare la crisi, per riavviare gli investimenti produttivi, contro la poverta’ e il disagio sociale. Per questo la Cisl – aggiunge Spina – vuole fare la sua parte presentando proposte concrete e dirette alle istituzioni e alla politica”.

Print Friendly, PDF & Email