Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieAbruzzoAbruzzo. Infrastrutture: ecco i contenuti del Masterplan. La prima parte degli interventi verrà conclusa entro il 2017

Abruzzo. Infrastrutture: ecco i contenuti del Masterplan. La prima parte degli interventi verrà conclusa entro il 2017

Si è tenuta oggi pomeriggio, alle ore 15:30, la prevista audizione del Presidente della Giunta Regionale Luciano D’Alfonso nella IV Commissione Consiliare in merito al Masterplan Abruzzo. Il provvedimento, annunciato dal Presidente del Consiglio Matteo Renzi durante la sua visita a L’Aquila lo scorso 25 agosto, servirà a finanziare interventi infrastrutturali relativi a settori d’intervento numerosi e diversi.

«Il criterio principale cui ci siamo attenuti per l’individuazione dei progetti da inserire è stato quello della rapida esecutività», ha affermato D’Alfonso. «Ciò non vuol dire solo immediata cantierabilità a valle, ma anche rispondenza a bisogni reali della cittadinanza. Una corsia preferenziale è stata garantita agli interventi parzialmente già realizzati, sia per sfruttare progettazioni già esistenti che per evitare sprechi di denaro pubblico. Dopo dodici incontri con diversi uffici centrali dello Stato, ormai siamo al traguardo: la Giunta ha approvato oggi la bozza definitiva, che è ora in attesa dell’ultima revisione di Palazzo Chigi. Proprio grazie all’immediata cantierabilità dei progetti, riusciremo a concludere una parte degli interventi previsti già entro il 2017, mentre per quelli più complessi oltre ai primi 24 mesi dedicati alla fase preparatoria saranno necessari altri 36 mesi destinati alla fase operativa».

Numerosi gli obiettivi cui mira il Provvedimento, fra cui il superamento delle strozzature esistenti nella viabilità regionale, la saldatura della rete di viabilità gomma-ferro-acqua, il potenziamento della rete di cicloturismo, il completamento del sistema di depuratori comunali e industriali e la bonifica di siti ad alta consistenza di inquinamento, fra cui l’area di Bussi. A questi vanno aggiunti alcuni importanti investimenti nell’innovazione, fra cui spiccano la Città della Vista da realizzare in collaborazione con Dompé e l’Università di Chieti e il completamento dei nuovi laboratori dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale di Teramo.

«Aspettiamo di vedere il dettaglio degli interventi previsti, ma quelle esposte oggi dal Presidente D’Alfonso sono linee-guida ineccepibili», ha dichiarato il Presidente della IV Commissione Luciano Monticelli. «In questa fase è importante dare uno scossone immediato all’economia abruzzese, e allo stesso tempo guardare al futuro: neanche un euro deve essere destinato ad interventi meno che urgenti e necessari. Urgenti, necessari e strategici sono sicuramente l’intervento su Bussi, l’estensione della banda larga alle zone non coperte, la messa in sicurezza dei porti di Ortona, Pescara e Giulianova, l’estensione della rete ferrata all’aeroporto di Pescara, il completamento della filovia di Chieti e tanti altri fra progetti».

«Fra gli interventi previsti mi piace ricordare l’intervento sulle strade della Val Fino: un’area del nostro entroterra che ha vissuto questi ultimi tempi in una condizione indegna, e che ora finalmente vede arrivare un finanziamento complessivo per la rete viaria di ben otto milioni di euro. Questa è una testimonianza che l’interesse della Regione sulle aree interne non è di facciata, ma tangibile e reale, e il lavoro portato avanti in questi mesi per tentare nuove strade progettuali ha portato dei frutti. Importanti anche gli altri interventi previsti per il territorio teramano, fra cui il quarto lotto della Teramo-Mare, il recupero dell’ex manicomio del capoluogo e tanti altri interventi infrastrutturali che significheranno molto per tutta la Provincia. C’era chi non ci credeva, ma ora il Masterplan è realtà».

Print Friendly, PDF & Email