Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieAbruzzoAbruzzo, imprese: credito è sempre più difficile

Abruzzo, imprese: credito è sempre più difficile

Credito alle imprese a passo di gambero nei primi nove mesi del 2011. Lo rivela un’indagine del Centro studi regionale della Cna. Mentre in tre province su quattro, nonostante le ristrettezze, il segno resta positivo, (Chieti +115); Pescara (+57); (L’Aquila +47), nella quarta, Teramo, si registra addirittura un decremento in valore assoluto di ben 58 milioni di euro. Tra i settori produttivi, spicca nell’analisi della Cna la performance compiuta dalle costruzioni (289 milioni di euro in più) ed industria (214), mentre servizi e famiglie produttrici hanno ottenuto aumenti più modesti (nell’ordine dei 113 e dei 68 milioni di euro rispettivamente). Nel settore dell’edilizia, in particolare, soprattutto per la presenza dell’enorme cantiere legato alla ricostruzione del cratere sismico, l’incremento percentuale è stato del 8,72% (contro una media nazionale del 4,59%), mentre industria e servizi hanno segnato valori inferiori agli incrementi italiani. La scarsità di credito alle imprese fa il paio, nell’analisi del Centro studi della Cna, con il forte livello di insolvenza che ancora caratterizza i rapporti tra banche e clienti e con la caduta dei depositi. Nello stesso periodo, infatti, l’incremento delle cosiddette «sofferenze» (ovvero i crediti divenuti ormai inesigibili dal parte degli istituti di credito verso la propria clientela in difficoltà) è stato di 364 milioni di euro; appena due milioni in meno dello stesso periodo del 2010 (366), ma molto oltre la soglia del 2009 (227). Tra le province, il maggior incremento in questo senso è stato registrato a Chieti (115 milioni di euro, con il 26,13%), mentre le altre (Pescara, L’Aquila e Teramo) hanno realizzato incrementi più modesti.

Sarà facilitato l’accesso al credito vantato dalle aziende di trasporto pubblico locale nei confronti del Settore trasporti della Regione Abruzzo, grazie ad una legge varata dal Consiglio regionale all’unanimità, su proposta dell’assessore ai Trasporti, Giandonato Morra. «La legge – ha spiegato l’Assessore – semplifica le procedure e le regole tra Regione e aziende concessionarie per quanto riguarda la fase della corresponsione dei contributi di esercizio. Anche in questo caso specifico, l’Abruzzo si pone estremamente ricettivo verso la volontà del Governo nazionale di facilitare l’accesso al credito delle imprese nei confronti della Pa. In questo modo siamo convinti di liberare risore per la competitivà e l’economia e di ridurre i costi per la burocrazia». Alla semplificazione fa da contraltare una maggiore attività ispettiva e di controllo della Regione Abruzzo.

 

Abruzzo: credito più facile per aziende trasporti

Print Friendly, PDF & Email