Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieAbruzzoAbruzzo. Fusione dei Comuni, il movimento Ripensiamo il territorio: “Finalmente si comincia a fare sul serio sulla coesione territoriale”

Abruzzo. Fusione dei Comuni, il movimento Ripensiamo il territorio: “Finalmente si comincia a fare sul serio sulla coesione territoriale”

La notizia di ieri sulla proposta di legge presentata dal Consigliere Regionale, Maurizio Di Nicola (Presidente Commissione Bilancio) e sottoscritta dal neo Assessore alle Aree Interne e Associazionismo enti locali, Andrea Gerosolimo, ci riempie di speranza e soddisfazione, relativamente al Tema della Coesione Territoriale che dal ns primo Convegno, e successivi, sosteniamo con perspicacia. Peraltro, giova ricordare che era il 17 settembre del 2013 che riuscimmo ad ottenere, con una nostra puntuale relazione, una Risoluzione Consigliare all’unanimita’ che chiedeva alla Giunta di Legiferare per l’incentivazione delle fusioni, piuttosto che delle Unioni.
Ora sembra che ci siamo e la direzione e’ giusta, benchè noi si auspichi che il sostegno economico per superare la parcellizzazione territoriale possa andare anche oltre i 5.000 abitanti, ma siamo certi che ci sia spazio per dare il nostro contributo, avendo da poco concluso la ricerca prodotta con due borse di studio relativamente al Centro Abruzzo, ma con concetti estensibili a tutte le aree interne, con i dati scientifici di supporto, che potranno coadiuvare ed arricchire la riflessione necessaria.
L’obiettivo che sia l’Assessore Gerosolimo, che il Consigliere Di Nicola si sono posti , cioè di aprire un serio e proficuo confronto sul tema della Coesione Territoriale in generale e sulle piccole realta’ abruzzesi, per giungere ad una Legge – ci da atto di quanto siamo stati anticipatori e lungimiranti, come anche piu’ volte ci ha riconosciuto anche il Presidente della Regione Abruzzo, Luciano D’Alfonso.
Ora, come nostra abitudine, siamo gia’ pronti con un nuovo convegno a breve che non potra’ che aiutare a migliorare e corroborare il confronto auspicato. Appena definito daremo informazione per avere la massima partecipazione dei cittadini, degli stakeholders perche’ e’ per loro che stiamo lavorando con serieta’ e perseveranza, doti che permettono di avere visioni strategiche.

Print Friendly, PDF & Email