Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieAbruzzoAbruzzo. Fondi Europei, bilancio positivo per la regione

Abruzzo. Fondi Europei, bilancio positivo per la regione

“Il mondo rurale abruzzese puo’ ritenersi piu’ che soddisfatto al termine della fase finale della discussione sulla ripartizione dei fondi comunitari 2014-2020 relativi al primo pilastro della Pac (Politica Agricola Comune) – pagamenti diretti”. Cosi’ Mauro Febbo al termine della discussione che si e’ tenuta a Roma alla presenza del ministro delle Politiche agricole Maurizio Martina e degli altri assessori regionali. Ad accompagnare l’assessore regionale uscente c’era Claudio Ruffini. “La partecipazione costante ai tavoli tecnici e a quelli politici – rimarca Febbo – ha portato i suoi frutti cosi’ come il lavoro svolto dal sottoscritto in questi ultimi mesi nei quali sono sempre stato presente a tutti gli incontri, anche durante la campagna elettorale, a differenza delle illazioni sollevate da qualche avversario politico. Oggi abbiamo chiuso questa fase determinante, dopo una prima parziale intesa sottoscritta il 27 maggio e posso affermare che nonostante il taglio generale di 2 miliardi di euro su base nazionale, l’Abruzzo e’ una delle 4 regioni italiane che esce con un significativo segno positivo, che ci soddisfatta, e potra’ contare su consistenti risorse per la nuova programmazione. Inoltre e’ stato centrato un altro risultato importante: l’Abruzzo e’ riuscito a far inserire nel quadro degli aiuti accoppiati alcune produzioni tipiche come l’olivicoltura, l’allevamento di ovini e caprini, il grano duro, comparti inizialmente esclusi. Il quinquennio che mi ha visto con grande orgoglio guidare l’assessorato alle Politiche agricole della Regione Abruzzo afferma Febbo – si chiude positivamente con un altro importante e fondamentale tassello per il mondo rurale che per la futura programmazione potra’ contare sugli oltre 432 milioni del Programma di Sviluppo Rurale (secondo pilastro della Pac). Ora bisogna lavorare con serieta’ e attenzione alla stesura del nuovo Psr e mi auguro che chi mi succedera’ sappia consolidare e valorizzare l’importante eredita’ che lasciamo. Consegno alla mia Regione un’agricoltura in salute – conclude Febbo – che potra’ contare su importanti strumenti per il suo definitivo rilancio su base nazionale ed internazionale. Anche quest’ultimo importante successo certifica che l’Abruzzo ha finalmente conquistato una nuova immagine e soprattutto una nuova posizione che andra’ tutelata e difesa in ogni sede”.

Print Friendly, PDF & Email