Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieAbruzzoAbruzzo. Energia, Regione: strategia regionale per la sostenibilità

Abruzzo. Energia, Regione: strategia regionale per la sostenibilità

“Una giornata che segna una tappa fondamentale nel lavoro che la Regione Abruzzo sta portando avanti sui temi dello sviluppo sostenibile e che segue un traguardo importante legato alla partecipazione alla Conferenza internazionale a Lima, dove abbiamo rappresentato l’Italia. Stiamo gettando le basi per una serie di iniziative progettuali concrete che riguardano ambiti diversi e cruciali, dalle rinnovabili alle biomasse, dall’edilizia sostenibile all’efficientamento energetico. Uno sforzo e un impegno che ci stanno dando grandi soddisfazioni. Vorrei sottolineare, a tal proposito, che l’Abruzzo e’ tra le quattro regioni in ambito internazionale che apriranno la Conferenza di Parigi prevista l’anno prossimo, dove sara’ scritta la nuova carta della sostenibilita’ ambientale”. E’ quanto ha affermato, questa mattina, l’assessore all’Ambiente, Mario Mazzocca, introducendo i lavori del seminario “Il futuro e’ rinnovabile. Come innescare gli investimenti in Energia sostenibile”, organizzato a Pescara, negli spazi dell’auditorium Petruzzi, dalla Regione, e al quale hanno preso parte oltre 80 stakeholders italiani e stranieri. Nel corso dell’incontro e’ stata annunciata la messa a punto di un Piano di Attuazione in ambito energetico, attraverso la delineazione degli obiettivi necessari a promuovere gli investimenti nell’energia sostenibile. “Abbiamo predisposto azioni importanti – ha ricordato Mazzocca – a cominciare dal Patto dei sindaci, che vede la collaborazione di 305 comuni e delle 4 province nella preparazione dei piani e delle attivita’ finalizzate alla riduzione del consumo di energia e delle emissioni in atmosfera. Senza dimenticare poi il finanziamento di progetti per l’efficientamento energetico e il Piano regionale per l’adattamento climatico, che ormai rappresenta un’esigenza ineludibile. Tutto questo per sottolineare la nostra piena consapevolezza sull’incidenza che l’energia riveste per lo stato della qualita’ dell’ambiente. Non e’ un caso che l’Unione europea riconosca la politica energetica come sfida condizionante per il futuro delle nostre comunita’”.

Print Friendly, PDF & Email