Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieAbruzzoAbruzzo.Dissesto idrogeologico: 25 milioni di euro ai comuni abruzzesi

Abruzzo.Dissesto idrogeologico: 25 milioni di euro ai comuni abruzzesi

“Questo è il Governo Regionale che ha riservato l’attenzione maggiore alla problematica del dissesto idrogeologico. Oggi abbiamo ufficializzato l’ assegnazione di 25 milioni di euro a diversi comuni abruzzesi. Presto ne arriveranno altri 40 e poi ulteriori 25 milioni di euro. Abbiamo erogato 175 milioni in 29 mesi e arriveremo a breve intorno ai 240 milioni”. Lo ha detto in conferenza stampa il presidente della Regione Abruzzo, Luciano D’Alfonso, per illustrare la prima erogazione di risorse nell’ambito del piano operativo FSC aree tematiche 2014-2020 del ministero dell’Ambiente per interventi contro il dissesto idrogeologico sul territorio regionale.

“Noi abbiamo assegnato questi fondi ad alcuni comuni abruzzesi – ha poi aggiunto il presidente della Regione – che avevano un livello di rilevante gravità sul piano del dissesto idrogeologico. C’è bisogno però che i piccoli comuni, indeboliti da riforme assurde, oggi siano aiutati ad avere la struttura tecnica per progettare e appaltare. Per cui, mentre in passato la Regione si poteva limitare a rilevare i danni e ad assegnare le risorse finanziarie, adesso deve supportare i piccoli comuni nei processi amministrativi riguardanti la scelta del contraente, altrimenti queste risorse finiscono in ghiacciaia. Quindi, per evitare questo, la Regione affiancherà le Amministrazioni Comunali”. In particolare le linee di intervento sono due. La prima, per un investimento complessivo di 5 milioni di euro (cofinanziati dalla Regione e dal ministero dell’Ambiente, nell’ambito dei fondi del Piano nazionale per gli adattamenti ai cambiamenti climatici), riguarda 6 Comuni: Roccascalegna (500mila euro), Pizzoferrato (865mila), Carpineto della Nora (900mila), Roio del Sangro (638mila), Serramonacesca (250mila) e Cermignano (1 milione). Gli altri interventi, invece, sono finanziati direttamente dalla Regione, attraverso la nuova programmazione del Fsc 2014-2020, e interessano: Chieti (un milione 180mila euro), Vasto (800mila), Vacri (un milione 200mila), Trasacco (un milione), Bellante (un milione 500mila), Castiglione Messer Raimondo (un milione 200mila), Ripa Teatina (un milione 100mila), Casacanditella (un milione 100mila), Casalincontrada (un milione 100mila), Castelguidone (790mila), Roccamontepiano (865mila), Roccamorice (100mila), Paglieta (350mila), Castiglione Messer Marino (un milione 500mila), Lettomanoppello (un milione 750mila), Prezza (un milione 550mila), Montenerodomo (600mila), Civitella Messer Raimondo (346mila), Rosello (un milione 593mila). Le convenzioni con le amministrazioni comunali sono state firmate in mattinata a Pescara dal presidente della giunta regionale Luciano D’Alfonso e dai sindaci interessati. “Un piano che non si basa sul numero degli abitanti interessati dagli interventi – ha sottolineato D’Alfonso – quanto su una visione più ampia di ‘stabilizzazione’ di ampie porzioni di territorio, in un progetto complessivo di riduzione del rischio idrogeologico”.

Print Friendly, PDF & Email