Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieAbruzzoAbruzzo. Cultura: stallo in Regione, non si sblocca la situazione dell’Isa. Pezzopane: “L’ISA rischia anche il ritiro dei fondi del Ministero”

Abruzzo. Cultura: stallo in Regione, non si sblocca la situazione dell’Isa. Pezzopane: “L’ISA rischia anche il ritiro dei fondi del Ministero”

“Al peggio non c’e’ mai fine. Ho avuto contatti con il Ministero questa mattina. Se la Regione non risolvera’ entro tre o quattro settimane, la situazione dell’Isa, erogando il giusto finanziamento, il Ministero ritirera’ il milione e mezzo attribuito per il 2015 alla nostra Orchestra e lo distribuira’ alle altre orchestre italiane”. Lo dichiara la senatrice del Pd Stefania Pezzopane. “Un vero scandalo. La Regione, o almeno un pezzo trasversale composto dal centrodestra e da alcuni della cosiddetta maggioranza, boccia quello che il Ministero premia. E’ davvero paradossale lo spettacolo a cui stiamo assistendo in Consiglio regionale, dove ieri – osserva la senatrice – la colpevole assenza di una parte dei consiglieri ha decretato un’altra fumata nera sul futuro dell’Istituzione Sinfonica Abruzzese. La Regione sta buttando alle ortiche oltre 40 anni di storia gloriosa della Sinfonica. Tournee in tutto il mondo e un successo che ha portato l’Istituzione Sinfonica Abruzzese ad entrare nel novero delle dodici orchestre regionali riconosciute dallo Stato. Si tratta di un’Istituzione che dovrebbe essere il vanto di un’intera regione, di un intero territorio, invece e’ lasciata alla merce’ delle solite divisioni campanilistiche e di assurde trattative mercantili. Non se lo meritano i 50 dipendenti dell’Istituzione, che, da mesi senza stipendio, hanno continuato a suonare per amore della musica e del loro lavoro. La Regione si doti di un progetto culturale, dove tutti si sentano coinvolti e non faccia diventare la migliore Orchestra un fatto di bieco campanile. Cosi’ facendo con la politica dei veti incrociati – commenta infine Pezzopane – l’Abruzzo non va da nessuna parte. Il Presidente ed i partiti di questa maggioranza compiano il giusto passo di responsabilita’ e il necessario atto d’amore per L’Aquila, l’Abruzzo, la musica e la cultura”.

Print Friendly, PDF & Email