Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieAbruzzoAbruzzo. Cultura: l’Istituzione Sinfonica Abruzzese è salva. 800mila euro in due anni, ma da dividere con altre realtà culturali della regione

Abruzzo. Cultura: l’Istituzione Sinfonica Abruzzese è salva. 800mila euro in due anni, ma da dividere con altre realtà culturali della regione

Un contributo di 400mila euro per l’anno in corso e un altro di uguale importo per il 2016, cosi’ da garantire la prosecuzione dell’attivita’ dell’Istituzione Sinfonica Abruzzese e risolvere le criticita’ che l’Isa si era trovata ad affrontare negli ultimi mesi. La misura e’ inserita nella legge – primo firmatario il consigliere del Pd Pierpaolo Pietrucci – approvata la scorsa notte dal Consiglio regionale, al termine di un lungo dibattito in Commissione, iniziato lunedi’. A fronte della concessione del finanziamento, l’Isa si impegna a garantire alla Regione una serie di spettacoli gratuiti (che saranno ospitati in localita’ individuate attraverso un apposito bando) e fino a 500 ore di educazione musicale da tenersi in enti e istituzioni. Il testo, pero’ – spiega l’ufficio stampa del Consiglio regionale – contiene contributi anche per altre realta’ abruzzesi: Liceo musicale Braga Teramo (150mila euro), Teatri dei Marsi (80mila), Fondazione Michetti (50mila), Premio Flaiano (50mila), Teatro Marrucino Chieti (150mila), Teatro Fenaroli Lanciano (35mila), Fondazione Brigata Maiella (30mila), Ente Manifestazioni Pescaresi (80mila), Rievocazioni storiche (150mila complessivi per Perdonanza L’Aquila, Giostra Cavalleresca Sulmona, Mastrogiurato Lanciano). La copertura finanziaria dell’intervento (pari a 930mila euro) e’ assicurata per 550mila euro dal fondo per gli oneri legati a nuovi provvedimenti legislativi, e per il resto da economie nel bilancio regionale nei capitoli delle spese di funzionamento dell’Osservatorio dei contratti pubblici, delle Autorita’ di Bacino, rimborsi alle Asl per prestazioni ispettive, e investimenti sul sistema informativo regionale. In Commissione erano stati presentati 747 emendamenti e 454 subemendamenti, tutti ritirati dai proponenti, dopo l’approvazione di un emendamento sostitutivo dell’intero testo originario, sottoscritto da Pietrucci, Maurizio Di Nicola (CD), Mario Olivieri (AC), Luciano Monticelli (PD) e Mauro Febbo (FI).

All’indomani dell’approvazione della Legge 49/14 concernente la “Concessione di un contributo ad hoc per la salvaguardia del bilancio dell’unica istituzione concertistica orchestrale abruzzese”, il Presidente dell’Istituzione Sinfonica Abruzzese, Antonio Centi, esprime un personale ringraziamento “al Consiglio Regionale tutto per aver approvato, sia pure fra le normali differenziazioni fra i gruppi consiliari, la Legge che ha permesso il salvataggio dell’ISA, il maggior ente di produzione musicale abruzzese, e struttura culturale sicuramente fra le più importanti che la regione esprime a livello nazionale.

Uno speciale ringraziamento – precisa Centi – va al Vicepresidente della Giunta regionale Giovanni Lolli, al consigliere Pierpaolo Pietrucci, presentatore del Progetto di Legge, all’assessore regionale Silvio Paolucci, i quali si sono impegnati nel contesto del sostegno di fondo del Presidente della Giunta Regionale, Luciano D’Alfonso e del suo coordinatore Vincenzo Rivera. Un non secondario ringraziamento alle forze sindacali, in particolar modo alla CGIL provinciale e regionale, che con spirito di collaborazione ci ha sostenuto in difesa dei posti di lavoro”.

“In questo momento – continua il Presidente – un ringraziamento non può non andare alle migliaia di cittadini, musicisti, uomini e donne di cultura che hanno espresso solidarietà e auspici di buon esito della Legge Regionale. In tale solco spiccano, fra le altre, eminenti personalità quali: il M° Michele Dall’Ongaro, compositore e Presidente dell’Accademia Nazionale di S. Cecilia; il M° Giorgio Battistelli Presidente della Società dei Concerti ‘B. Barattelli’ dell’Aquila, il direttore principale del Metropolitan Opera di New York Fabio Luisi, il direttore musicale dell’ente lirico Teatro Regio di Torino Gianandrea Noseda, il prof. Pierluigi Ciocca, economista e accademico dei Lincei, il prof. Pierluigi Sacco, docente di Economia della cultura alla IULM di Milano, Salvatore Accardo, Michele Campanella, Massimo Quarta, Mario Brunello”.

L’Istituzione Sinfonica – conclude il presidente Centi – può così riprendere, con la direzione del nuovo direttore artistico, la professoressa Luisa Prayer, il cammino interrotto puntando sempre di più all’identità regionalistica, assumendo ogni iniziativa per rendere sobri i costi di funzionamento e procedendo su nuovi scenari produttivi rivolti in modo particolare al mondo giovanile”.

Le parole del Presidente Antonio Centi sono accompagnate da quelle del nuovo presidente artistico, Luisa Prayer che ha afferma: “L’iter complesso e difficile che ha accompagnato l’approvazione del provvedimento legislativo, e che ha assegnato risorse alla cultura per un totale di € 1.730.000, ha evidenziato la necessità di riorganizzare al più presto la programmazione e la normativa di un settore che esprime realtà di diverse tipologie, ma che tutte sono espressione delle positive ambizioni del territorio regionale. Si è avviato, in questa occasione, un confronto con le forze politiche, che dovrà evolvere in una relazione non antagonistica ma di collaborazione e condivisione di obiettivi, tale che consenta la di mettere a frutto tutte le potenzialità di ricaduta economica degli investimenti destinati alla cultura. Da oggi stesso – continua la professoressa Prayer – la nostra orchestra riprende a lavorare, ripartendo dall’impegno preso per la formazione dei giovani: oggi pomeriggio, giovedì e venerdì mattina, al Ridotto del Comunale dell’Aquila, si terranno le lezioni di direzione d’orchestra con gli allievi del Conservatorio “A. Casella” dell’Aquila, eccezionalmente aperte al pubblico in occasione della ripresa della nostra attività”.

Print Friendly, PDF & Email