Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieAbruzzoAbruzzo. Cooperazione transfrontaliera tra P.A.:all’Aquila meeting Progetto Speedy

Abruzzo. Cooperazione transfrontaliera tra P.A.:all’Aquila meeting Progetto Speedy

Si terra’ martedi’ 24 maggio, a Palazzo Silone all’Aquila, il transnational Meeting del Progetto Speedy. Il progetto, finanziato dall’IPA Adriatic CBC Programme 2007-2013, di cui la Regione Abruzzo e’ Lead Partner, mira a favorire la cooperazione transfrontaliera fra Amministrazioni pubbliche al fine di sviluppare e applicare una efficiente ed efficace procedura di valutazione ambientale nei Paesi dell’Adriatico. A tal fine prevede, tra i suoi outputs, la realizzazione di una piattaforma informatica in grado di condividere informazioni, anche in tempo reale, tra i partner (Regione Molise, Regione Marche, Universita’ G.D’Annunzio, FIRA S.p.A., Dubrovnik Neretva County Regional Development Agency DUNEA ‘Croazia’, National Territorial Planning Agency ‘Albania’, Centre for Research and Development ‘Albania’, ed, in qualita’ di associati Ministero dell’Ambiente ‘Italia’). Parteciperanno: il sottosegretario Mario Mazzocca e Giovanni Savini, Direttore del Dipartimento Affari della Presidenza e Rapporti con l’Europa oltre ai rappresentanti degli altri partners del progetto. Nel trasnational meeting si discutera’ dell’avanzamento finanziario del progetto Speedy e dell’avanzamento delle attivita’ conclusive del progetto relative alla predisposizione delle Linee guida per una corretta applicazione della Direttiva 2001/42/CE “cd Direttiva VAS”. “Un ulteriore momento di approfondimento – dichiara il sottosegretario – in cui verranno verificati e valutati i risultati finora conseguiti dal progetto finanziato dal programma europeo di cooperazione ‘Ipa Adriatic’, anche e soprattutto nell’ottica della costruzione della ‘Macroregione Adriatico Ionica’. Nello specifico, avremo modo di verificare la validita’ del modello partecipativo concepito che ben si adatta alla natura stessa della valutazione ambientale strategica, volta a integrare considerazioni ambientali nella redazione di piani e programmi fin dall’inizio del processo decisionale”.

Print Friendly, PDF & Email