Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieAbruzzoAbruzzo, Confindustria: sciopero Tir, danni per milioni

Abruzzo, Confindustria: sciopero Tir, danni per milioni

La protesta degli autotrasportatori sta provocando “danni per diversi milioni di euro, danni che interessano le aziende locali e, più in generale, la collettività”. E’ quanto afferma il vicepresidente di Confindustria Abruzzo, Paolo Primavera, che lancia un appello ai prefetti, affinché intervengano “per la rimozione dei posti di blocco”. “Abbiamo ricevuto decine e decine di segnalazioni – sottolinea Primavera – e le grosse aziende sono bloccate, con tutti i problemi che ne conseguono, a partire dalla cassa integrazione per i dipendenti. Le grandi imprese, infatti, sono senza materie prime, perché gli approvvigionamenti sono sufficienti solo per pochi giorni”. “Il problema – aggiunge il vicepresidente di Confindustria – é che i manifestanti stanno bloccando anche gli autotrasportatori che non vogliono scioperare, spesso minacciandoli. Riconosciamo che ci siano delle questioni da affrontare, come i costi del carburante che sono eccessivi, ma condanniamo le modalità della protesta, perché la categoria degli autotrasportatori non può bloccare il Paese”.
A seguito del protrarsi della manifestazione di protesta degli autotrasportatori lungo la statale Fondo Valle Sangro, la Sevel di Atessa ha comunicato che anche il secondo turno pomeridiano rimarrà bloccato. Permane la difficoltà di approvvigionamento del materiale per la produzione del furgone «Ducato». Il blocco produttivo rimane anche alla multinazionale Hydro Alluminio, la quale è stata costretta anche a spegnere i forni.

Print Friendly, PDF & Email