Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieAbruzzoAbruzzo, Confindustria: GI a Capri, questo sarà l’ultimo anno

Abruzzo, Confindustria: GI a Capri, questo sarà l’ultimo anno

Integrazione, sviluppo e lavoro. Con uno sguardo all’orizzonte europeo, sempre più “under pressure”.Partirà domani il XXVII Convegno di Capri organizzato dai Giovani Imprenditori di Confindustria: al centro della discussione, i temi dell’integrazione e del confronto per rispondere alle urgenze che accomunano l’Italia agli altri paesi dell’Unione Europea. Ma si parlerà anche di disoccupazione, soprattutto quella giovanile; di desertificazione industriale, generata dalla chiusura delle imprese attive e dalla mancanza di sviluppo delle start up; di perdita di competitività.

Proprio dal ruolo dell’Europa e dalle possibilità di sviluppo delle imprese italiane in termini di internazionalizzazione, prenderà il via la due giorni di meeting al Grand Hotel Quisisana.
E L’Abruzzo? Porterà il suo contributo, a partire dal ruolo guida che la regione avrà nella futura macro regione Adriatico-Ionica.

“L’Abruzzo” afferma Luca Verdecchia, presidente dei Giovani Imprenditori di Teramo, “è qui a Capri forte del suo ruolo di cerniera di sviluppo tra le due sponde della penisola italiana e la sponda balcanica. Grazie alla posizione geografica ma anche alle politiche che, come imprenditori, stiamo portando avanti, è essenziale guardare all’Europa e all’altra riva dell’Adriatico come a un obiettivo da raggiungere per il nostro sviluppo: sia per quanto riguarda le imprese, sia per l’economia tutta. D’altro canto, la prospettiva di diventare la terza macro-regione europea, dopo Baltico e Danubio, rappresenta un’occasione decisiva per far tornare l’Adriatico centrale nelle politiche di sviluppo”. Per fare questo, un occhio particolare deve essere rivolto allo sviluppo delle infrastrutture. “Con il presidente Chiodi” aggiunge Verdecchia, “abbiamo messo sul tavolo della discussione con il Governo i progetti relativi alla Pedemontana Marche-Abruzzo, all’aeroporto di Pescara e al porto di Ortona. Tre realtà che sono un patrimonio strategico indispensabile per lo sviluppo di quest’area del medio versante adriatico”.

L’Abruzzo sarà protagonista con il suo gruppo di Giovani Imprenditori, alla loro ultima partecipazione al meeting caprese. Infatti, dall’anno prossimo, i GI Abruzzesi entreranno a far parte dell’Interregionale del Centro.
“Una decisione” sostengono all’unisono Pierluigi Panunzi, presidente G.I.dell’Aquila, Riccardo D’Alessandro presidente G.I. Chieti “assunta di comune accordo in funzione del ruolo di unione che la nostra regione può esercitare da un punto di vista imprenditoriale. Guardiamo al Nord e con l’impegno sul territorio possiamo unire il Nord con il Sud”.

All’evento, che vedrà la partecipazione di esponenti di spicco del panorama istituzionale, accademico e imprenditoriale italiano, prenderanno parte i rappresentanti delle associazioni datoriali giovanili di Francia, Germania e Spagna, che saranno chiamati a siglare con i Giovani Imprenditori una Joint Declaration (Action Plan) da portare al quadrilaterale del Consiglio Europeo di dicembre 2012.

Print Friendly, PDF & Email