Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieAbruzzoAbruzzo. Bilancio, rendiconto finanziario esercizio 2011: via libera da Giunta regionale

Abruzzo. Bilancio, rendiconto finanziario esercizio 2011: via libera da Giunta regionale

Via libera della Giunta regionale al rendiconto finanziario relativo all’esercizio 2011. Lo rende noto l’assessore al Bilancio, Carlo Masci, che parla di “approvazione in linea nei tempi stabiliti”. L’esercizio 2011 si chiude in sostanziale pareggio con un disavanzo di 51 milioni 320 mila euro, “tutto compiutamente e puntualmente giustificato nella relazione introduttiva al documento”. “Si tratta- ha spiegato Masci – di un disavanzo in gran parte solo ‘apparente’ determinato da voci relative a mancati trasferimenti statali o a mancate contabilizzazioni delle annualita’ 2006-2008. Sono voci che verranno recuperate nei prossimi esercizi grazie soprattutto agli effetti della politica di risanamento finanziario avviata da questo governo regionale e alla diminuzione dell’indebitamento generale dell’ente regionale con un miglior utilizzo delle risorse disponibili, senza per questo gravare ulteriormente sulle finanze dei cittadini. Questo – prosegue Masci – ci ha permesso di essere nel 2012 l’unica regione in Italia che ha diminuito le addizionali Irpef e Irap di competenza, garantendo nel contempo l’equilibrio finanziario sui conti del sistema sanitario regionale”. Ma l’aspetto politico rilevante, secondo l’assessore al Bilancio, riguarda anche i tempi di approvazione del rendiconto finanziario. “Approviamo il Rendiconto 2011 – sottolinea Masci – 5 giorni dopo che il Bura ha pubblicato la legge che approva il Rendiconto 2010 (che fu approvato dalla Giunta nel novembre 2012); in questo senso Giunta e Consiglio si muovono con tempistiche diverse, ma e’ importante far emergere un dato: negli ultimi 4 anni e mezzo questo governo regionale ha approvato cinque Rendiconti generali a partire da quello del 2007. In questo modo ci siamo rimessi in linea, confermando – conclude l’assessore – la necessaria trasparenza dei conti pubblici”.

Print Friendly, PDF & Email