Ultime Notizie
HomeTutte le agenzieAbruzzoPESCARA, MARCO SCIARRA: “VOGLIAMO CASE SICURE E SPAZZARE VIA IL VECCHIO, IL PERICOLOSO, L’ABUSIVO”

PESCARA, MARCO SCIARRA: “VOGLIAMO CASE SICURE E SPAZZARE VIA IL VECCHIO, IL PERICOLOSO, L’ABUSIVO”

Il ddl Falanga in corso di discussione alla Camera detta le priorità sulle DEMOLIZIONI: svettano in pole position, e questo ci consola, gli IMMOBILI CHE COSTITUISCONO UN PERICOLO PER LA PUBBLICA E PRIVATA INCOLUMITÀ, ci sono anche gli immobili di notevole impatto ambientale o realizzati su area demaniale o soggetta a vincolo ambientale/paesaggistico/sismico o a vincolo idrogeologico o a vincolo archeologico o storico-artistico, quindi gli immobili sottratti alla mafia.
La priorità, si legge, sarà data agli immobili in corso di costruzione e/o non ultimati alla data della sentenza di condanna di primo grado e a quelli non stabilmente abitati. Per ultimi vengono gli edifici abitati “la cui titolarità è riconducibile a soggetti appartenenti a nuclei familiari che non dispongano di altra soluzione abitativa”.

Marco Sciarra presidente Ance Pescara

Della DEMOLIZIONE devono farsi carico i Comuni, ma dovrebbero arrivare un FONDO ROTATIVO di 40 milioni di euro, da suddividere da oggi fino al 2020, e l’istituzione di una BANCA DATI NAZIONALE sull’abusivismo edilizio gestita dall’Agenzia per l’Italia digitale.Sulla distinzione piuttosto ambigua del Ddl, tra abusivismo di necessità e abusivismo di speculazione, abbiamo scritto molto, e ci torneremo per molte altre volte ancora.

Ora, invece, preme chiarire subito che il provvedimento:
– non prevede limiti temporali per la sua applicazione, il che potrebbe ben favorire il PERMANERE DEGLI ABUSI in un certo qual modo “legalizzandoli”
– BLOCCHERÀ LE DEMOLIZIONI anche nelle aree vincolate laddove, invece, appaiono urgentissime le riqualificazioni delle città
– AGGRAVA IL DISSESTO DEL SUOLO e paralizza le azioni messe in campo per la sicurezza antisismica mettendo in serio pericolo i milioni di persone che in Italia vivono nelle aree a rischio sismico e dissesto idrogeologico

Insomma, un decreto da rifare, che LEDE COSTRUTTORI E CITTADINI facendo apparire i primi ancora una volta come i beneficiari di un provvedimento che, invece, danneggia l’intera categoria. Aggrava le precarie condizioni del suolo italiano martoriato da disastri che dicono una cosa sola: VOGLIAMO CASE SICURE E SPAZZARE VIA IL VECCHIO, IL PERICOLOSO, L’ABUSIVO.
Il Ddl Falanga sulle demolizioni va riscritto.

Marco Sciarra
Presidente ANCE PESCARA

Print Friendly, PDF & Email